Se è Dop, il Gorgonzola è irresistibile anche nei piatti freddi: istruzioni per il gusto

Dolce e piccante. Da solo, accompagnato alla classica pasta, ma anche ad ingredienti freddi come verdure, farro, carpaccio, frutta (in particolare fichi, pere mele, kiwi e fragole) e frutta secca (come  noci, nocciole e mandorle) . La sua sorprendente abbinabilità è ben nota ai grandi chef che da sempre si affidano al Gorgonzola per creare nuove ricette.   Comunque si decida di gustarlo, a patto naturalmente che sia DOP ovvero contrassegnato dal logo blu del Consorzio sulla carta d’alluminio che lo avvolge, il Gorgonzola dona sempre un senso di appagamento grazie anche al suo aspetto irresistibile. Non a caso, fin dall’antichità, questo formaggio è proposto agli inappetenti per far tornare loro l’appetito. Il gorgonzola è un formaggio particolare dalla personalità spiccata. Dolce o piccante, consigliamo di provarli entrambi, acquistandone piccole quantità, dal momento che si tratta di un alimento “vivo” e in continua maturazione. Per l’ottimale conservazione del gorgonzola è sufficiente asportare la crosta ed avvolgere il prodotto riponendolo in una confezione salva freschezza. Nel caso in cui il gorgonzola acquistato venga lasciato troppo a lungo nel frigorifero, assumendo quindi un sapore troppo deciso, si può utilizzarlo con panna da cucina e burro per la preparazione di ottime salse e gustose creme in aggiunta ai tuoi piatti.

Pur essendo fatto esclusivamente con latte e caglio, dal punto di vista dietetico-alimentare il Gorgonzola è un alimento completo che contiene proteine (19 gr x 100 gr di prodotto), fosforo (360 mg.), calcio (420 mg.) e vitamine (A, B1, B2, B6, B12, PP) elementi indispensabili per un armonico sviluppo fisico e un equilibrato apporto di quotidiana energia. Ecco perché è l’ideale per preparare i piatti unici particolarmente utilizzati d’estate.

 Ecco alcuni suggerimenti:

  

Insalata di farro, pere e gorgonzola  

DOSI PER 4 PERSONE : Gorgonzola piccante DOP  60 grammi,  Aceto bianco: 1 cucchiaino, Farro 300 g , Miele 1 cucchiaio, Olio di oliva extravergine Riviera ligure: 4 cucchiai, Pera: n. 2, Rucola 1 mazzetto, Sale e pepe quanto basta.

DIFFICOLTÁ:  FACILE

PREPARAZIONE 45 min

vino consigliato: Orvieto

•Sciacquate il farro e lessatelo in abbondante acqua salata per 45 minuti circa (o per il tempo indicato sulla confezione).Sgocciolatelo, lasciatelo intiepidire e trasferitelo in una ciotola capiente.

• Mescolate l’olio extravergine in una ciotolina con l’aceto, il miele, un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe, mescolate e tenete da parte. Lavate la rucola, sgocciolatela e spezzettatela grossolanamente. Tagliate il gorgonzola a pezzetti.

• Lavate le pere senza sbucciarle, asciugatele, tagliatele a spicchi, eliminate il torsolo e poi riducetele a fettine molto sottili.

• Aggiungete al farro le foglie di rucola, le fettine di pera e i pezzetti di gorgonzola, condite con la salsina al miele e servite.

Se vi piace, potete arricchire l’insalata con 4-5 gherigli di noce sminuzzati grossolanamente.

 Fichi con crema di gorgonzola

 

DOSI PER 4 PERSONE : Fichi: 4, Gorgonzola dolce DOP 130 g, Mascarpone 120 g, Aceto balsamico trad. di Modena 6 cucchiai, Aglio 2 spicchi, Burro 10 g,  Erba cipollina 1 cucchiaio, Olio di oliva extravergine Terra di Bari quanto basta, Pane casereccio 4 fette, Zucchero 10 g, Pepe quanto basta.

DIFFICOLTÁ:  MEDIA

PREPARAZIONE 25 min 

vino consigliato: Chianti classico

 • Mettete nella ciotola il gorgonzola e il mascarpone. Lavorateli amalgamando erba cipollina e pepe.

• Mettete il burro nella padella, unite lo zucchero, l’aceto balsamico, portate ad ebollizione mescolando finché la salsa si sarà ristretta, aggiungete quindi i fichi tagliati a spicchi nella padella con la salsa e continuate la cottura (circa 1/2 minuto per lato). Sgocciolate i fichi e teneteli da parte, conservando anche la salsa.

• Spennellate le fette di pane con pochissimo olio e mettetele nel forno, fino a quando diventano dorate. Strofinate su entrambi i lati con l’aglio, solo se piace.

Suddividete il composto di formaggio a cucchiaiate sulle fette di pane.

• Disponete quindi gli spicchi di fichi, irrorate ciascuna fetta con 1 cucchiaino di salsa e servite le bruschette, dopo averle scaldate al grill. Completate, a piacere, con steli di erba cipollina.

Gorgonzola con il carpaccio

DOSI PER 4 PERSONE: Gorgonzola piccante 80 g, Filetto di vitello taglio carpaccio 400 g, Limone n. 1, Pane comune pezzatura da 250 g: 1,  Pistacchi secchi 30 g, Prezzemolo 1 mazzetto, Olio di oliva extravergine Riviera ligure, Sale quanto basta.

 

DIFFICOLTÁ: FACILE

PREPARAZIONE 27 min

 vino consigliato: Sauvignon colli orientali del Friuli

 • Fate dorare il pane. Riducete la fetta di pane a dadini piccoli. Scaldate in una padella antiaderente 1 filo di olio extravergine. Quando sarà ben caldo, unite i dadini di pane e fateli tostare per qualche minuto, finché risulteranno dorati e croccanti. Toglieteli dalla padella e, per eliminare l’eventuale olio in eccesso, disponeteli su un foglio di carta assorbente da cucina.

• Spremete il limone e mettete il succo in un piccolo mixer con l’olio rimasto, aggiungete 40 g di gorgonzola piccante, il prezzemolo lavato e asciugato. Frullate gli ingredienti fino a ottenere una salsa omogenea.

• Disponete le fettine di vitello nei piatti, salatele e conditele con la salsa al formaggio. Completate il piatto con  i pistacchi tritati, il pane tostato, il formaggio rimasto sbriciolato e servite.

Gelato al fior di latte e gorgonzola

INGREDENTI PER 4 PERSONE: 1 confezione di gelato fior di latte da 500, gr. 100 gr. di gorgonzola dolce, 80 grammi di pistacchi, 4 cucchiai di miele di castagno.

Preparazione:

In un contenitore di vetro o di acciaio mantecate il gelato con il gorgonzola dolce, riponetelo velocemente in freezer e lasciatelo per almeno 30 minuti. Nel frattempo srotolate la pasta sfoglia, spennellatela con acqua e spolverate con zucchero semolato, ritagliatela a strisce sottili e cuocetele in forno ad una temperatura di 200°. Servite il gelato in piccole cocotte, spolverate con un trito di pistacchi ed una cucchiaiata di miele di castagno, decorate con le sfogliatine caramellate

Vino consigliato: Albana di Romagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.