Sapori in scena a Mariano Comense (CO), con degustazioni e food show

Giornali e web“Il 30 % delle informazioni che ciascuno di noi seleziona ogni giorno provengono dal web e una parte di queste ci arrivano attraverso i social network, con la credenziale derivante dal fatto che una notizia è consigliata da un nostro amico o da una persona che riteniamo possa essere in linea con il nostro sistema di valori. Il 60 per cento di quanto avviene sui social networks è postato utilizzando smartphone, la seconda rivoluzione digitale dopo l’arrivo di internet”.

Sapori Mariano esterno PalazzoLo ha detto Fabio Benati presidente di Arga Lombardia Liguria, l’associazione di giornalisti agroambiente & food intervenendo alla Tavola rotonda di inaugurazione di “Sapori in scena”, la fiera dell’enogastronomia che resterà aperta fino a lunedì 20 aprile al Palazzo storico delle Esposizioni di Mariano Comense (CO).
Dopo aver ricordato che Arga Lombardia Liguria ritiene prioritario e lavora per dar voce alle eccellenze del territorio valorizzando i prodotti tipici delle aree geografiche di sua competenza, il presidente ha sottolineato la profonda trasformazione che ha investito il giornalismo negli ultimi 5 anni.
“Chi si occupa di giornalismo agroalimentare – ha aggiunto – sa che i suoi post sui social, le foto di preparazioni alimentari, i giudizi sul tipo di offerta di un territorio o di un ristorante possono essere confutati da altri utenti degli stessi network e quindi deve sforzarsi di essere sempre più documentato sulle attività che precedono la realizzazione di un qualsiasi prodotto a cominciare dalla scelta delle materie prime che devono essere a ‘filiera certa’, non soltanto ‘corta’ o a km zero”.

Sapori Mariano vini MontevecchiaPierluigi Gatti, di Slowfood Como si è soffermato sulle produzioni di formaggi della Brianza che hanno registrato un deciso incremento nelle produzioni di quelli fatti con il latte di capra, mettendo in evidenza anche una poco conosciuta vocazione vinicola delle province di Como, Lecco e della Brianza che invece meriterebbe di essere considerata adeguatamente. Anche perchè, ha detto Claudio Crippa, presidente del Consorzio IGT Terre Lariane “La natura dei nostri territori ci costringe a coltivare le viti sui terrazzamenti” e solo una grande passione può spingere i produttori a grandi sacrifici per arrivare a poche decine di migliaia di bottiglie l’anno. Numeri lontani da quelli cui sono abituate le aziende di altre parti della Lombardia ma non per questo particolarmente apprezzabili per la qualità dei vini che propongono.
In questo quadro occupa un posto particolare la birra artigianale e Agostino Arioli, titolare del Birrificio italiano, ha voluto testimoniare come la sua intuizione di fare birra in Brianza sia stata così felice da ricevere ordinazioni persino dalla Germania. “E’ necessario però fare rete – ha commentato – perchè solo condividendo i nostri valori e sentendosi parte di un ‘sistema’ riusciremo a far decollare le eccellenze delle nostre terre”.Alla tavola rotonda ha partecipato anche.

Carlo GaetaElementi che sono stati richiamati nelle conclusioni tratte da Carlo Gaeta presidente del Consorzio Turistico delle Brianze e del Triangolo Lariano, tra gli ideatori della manifestazione patrocinata dalle sezioni comasche di Slow Food, Ais (Associazione Italiana Sommeliers), dal Movimento Turismo Vino Lombardia, dal Consorzio Terre Lariane Igt e dalle Associazioni Cuochi della provincia di Como e della Brianza.

“Dopo la presentazione pubblica del 7 novembre scorso – ha ricordato Gaeta – abbiamo concretizzato l’idea di un evento che potesse promuovere pubblicamente l’attività del Consorzio. E’ nato così il progetto di Sapori in Scena che, nonostante le evidenti difficoltà che il nostro Paese sta attraversando, ha ottenuto subito positivi consensi e tangibili riscontri, grazie anche al lavoro prodotto dall’organizzazione di Expopoint – organizzazione eventi e congressi, che ha messo a disposizione il suo staff operativo e anche la sede espositiva del Palazzo Storico delle Esposizioni di Mariano Comense” .

Sapori Mariano cuoco mescola risottoSAPORI IN SCENA è un lungo week-end di “gusto” con Birra, Vino e Sapori all’insegna della grande tradizione enogastronomica lariana, del territorio brianzolo e del Made in Italy presso il Palazzo Storico delle Esposizioni di Mariano Comense (CO) in via Matteotti 10 che dispone di tre piani espositivi.
Questi alcuni dei significativi numeri della manifestazione:
BIRRA – 11 birrifici artigianali locali e non con oltre 45 tipi di birre da degustare;
VINO – oltre 80 etichette da diverse regioni italiane (Lombardia, Trentino, Toscana, Basilicata, Umbria, Veneto e Sardegna);

Sapori Mariano dolci coloratiSAPORI – tipicita’ italiane da diverse regioni e territori.

Lombardia (Valtellina): bresaola, slinzega, salami, cacciatori; formaggi: bitto, latteria; confetture, succhi ai mirtilli; sciatt, farine, miele;
Lombardia (Brianza, Lago di Como) con Prodotti ittici e del territorio: pesce affumicato, marinato, essiccato, lavorato;
Lombardia (Oltrepo Pavese): salumi e formaggi;
Lombardia (Cremasco, Bergamasco, Bresciano, Valseriana, Valsassina): salumi e formaggi ;
Piemonte: salumi e formaggi ;
Abruzzo: salumi e formaggi ;
Sicilia: capperi e prodotti di Pantelleria;
Basilicata: salumi formaggi confetture e prodotti tipici Slow Food;
Puglia: taralli eSapori Mariano cuoco con in primo piano fiori zucca pane di Altamura:
Emilia: confetture, composte, Parmigiano Reggiano, aceto balsamico;
Umbria: zafferano e confetture;
Toscana: il mito dell’agricoltura e della gastronomia toscana, il raro e ricercatissimo fagiolo zolfino

Durante la manifestazione sono previsti 14 ‘Food show’ in cui il cibo diventa spettacolo con i migliori chef del territorio lariano, brianteo e pavese e delle Scuole Alberghiere delle province di Como, Lecco e Monza Brianza (tutti gratuiti ma a numero chiuso). Completano l’offerta degli eventi le presentaziooni di libri dedicati al ‘Mangiarbene’ . Vedi qui il programma dettagliato 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.