La Spezia. Città, mare, futuro: sabato il convegno

Città, mare e futuro. Una giornata sullo sviluppo della città, sul suo mare e la proiezione sul futuro prossimo. È quella che si terrà alla Spezia il prossimo sabato 10 novembre. Con organizzazione dell’evento promossa dal Comune della Spezia. Tutto con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e della Regione Liguria. Nonchè in collaborazione con Baglietto – Coop Liguria – Ucina.

Riscoprire la marittimità italiana

“Coniugare ambiente, ricerca e sviluppo economico: è la grande occasione che una nuova cultura del mare può offrire” ha commentato il sindaco della Spezia Massimo Federici. “Chi opera in questo settore – ha continuato il sindaco – oggi si sente orfano di progetti e di guida. Dobbiamo partire da quello che oggi è più sentito. Ovvero il lavoro. Per ripristinare la cultura del mare ad ampio spettro” .

Parlare di mare

“Parlare di città, mare e futuro – ha sottolineato Renato Grimaldi, direttore generale Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) che patrocina l’iniziativa – vuol dire parlare delle nostre più profonde radici”. “La marittimità italiana – ha continuato – è la storia delle donne e degli uomini del nostro mare, che con un’intensa sobrietà hanno affrescato al meglio le nostre coste. Lasciandoci ricchezze da riscoprire e valorizzare appieno dopo la sbornia di un industrialismo dissipativo che ci sta lasciando macerie”. “Tornare alla marittimità – ha concluso – vuol dire riscoprire le nostre migliori ragioni per riprendere a costruire il futuro”.

I TEMI DEL CONVEGNO – La prima sessione si terrà a partire dalle 9.30 presso la Sala Convegni del Centro d’Arte Moderna e Contemporanea (Piazza Cesare Battisti). Ad introdurre i lavori Francesco Estrafallaces, Responsabile Area Analisi Economica del Censis, che presenterà il Rapporto sull’Economia del Mare. Relazione e presentazione del IV Rapporto realizzato dal Censis.

Sostenibilità

A seguire Stefano Cataudella, docente di Ecologia Applicata e Biologia della Pesca e Acquacoltura all’Università di Tor Vergata di Roma-Presidente della Commissione Pesca FAO del Mediterraneo, interverrà sul tema Rapporto tra sostenibilità e valorizzazione economica delle risorse marine. Sarà quindi la volta di Alessandro Giannì, Direttore Campagne di Greenpeace, con Uomo in mare! Problemi e soluzioni per una convivenza diventata difficile. Il parere delle Associazioni ambientaliste. La prima parte di interventi della mattinata sarà chiusa dall’ Ammiraglio Cristiano Aliperta, Capo Rappresentanza Italiana IMO (International Maritime Organization) che tratterà il tema Trasporti marittimi e criticità nel Mediterraneo: riflessi internazionali e problematiche nazionali.

IL FOCUS SUL TERRITORIO LIGURE – Dopo questa ampia panoramica, l’attenzione sarà rivolta a temi e progetti che interessano più direttamente il territorio. Giovanni Lorenzo Forcieri, Presidente dell’Autorità Portuale della Spezia e dell’Associazione Ligurian Ports, affronterà il tema Ruolo e potenzialità della portualità ligure nel rilancio della competitività del Paese; Raffaella Paita, assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria, interverrà su La Liguria al centro degli scambi e delle relazioni tra Mediterraneo ed Europa.

Opportunità per il futuro 

Vittorio Alessandro, presidente Parco nazionale delle Cinque Terre, e Fausto Giovanelli, presidente Parco nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, presenteranno il progetto Il sistema dei parchi di mare e di Appennino.
 

Regia regionale

A seguire, Ilaria Fasce, responsabile Settore Ecosistema Costiero – Regione Liguria, approfondirà il punto di ‘Una regia regionale per una gestione sostenibile della fascia costiera’. A concludere i lavori sarà Renato Grimaldi con una relazione su ‘Politiche per il mare. Stato dell’arte e prospettive’.
 

Lavorare con il mare

La seconda sessione si terrà nel pomeriggio presso l’Urban Centre (via Fazio 45) a partire dalle ore 15.
 
 

Il tema della seconda sessione

Il tema sarà ‘Quali lavori dal mare?’ Ovvero il mondo del lavoro di oggi e di domani con un confronto sull’attuale mondo del lavoro e sulle prospettive e le opportunità per il futuro dei giovani.
 

Risorse e attività

Una sessione con particolare attenzione a risorse e attività. Ovvero alle numerose realtà che si legano alla dimensione mare. Moderatore Antonio Fulvi, Direttore della Gazzetta Marittima.
 

Le altre relazioni

A introdurre il dibattito Stefano Senese, segretario generale CCIAA La Spezia, con un intervento su ‘Internazionalizzazione e Sea Future’. Seguirà Paola Gianguzza, ricercatrice dell’Università di Palermo, con l’intervento ‘Un caso di interesse. Il mare un bene comune da studiare e proteggere con la rete delle Aree Marine Protette’.

Le imprese

Sarà, quindi, la volta di testimonianze dal mondo del lavoro e dell’impresa. Tra gli attori Diego Michele Deprati, ad Baglietto Spa; Francesco Berardini, presidente Coop Liguria; Anton Francesco Albertoni, presidente UCINA (Unione Nazionale dei Cantieri e delle Industrie Nautiche e Affini). Nonchè Roberta Delfanti, responsabile UTMAR (Unità Tecnica Ambiente Marino e Sviluppo Sostenibile di Santa Teresa/SP) – Enea.

Esperienze

Seguirà l’illustrazione da parte degli studenti del Polo Universitario Marconi di alcune esperienze. Nonchè di progetti qualificanti che li hanno visti protagonisti.

Conclusioni

Sintesi e conclusione del dibattito a cura di Renato Grimaldi, direttore MATTM, e del presidente della Regione Liguria Claudio Burlando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.