La green economy rilancia Milano, business da 8 miliardi e più occupazione

green economy Milano
La green economy non fa bene solo all’ambiente, ma anche all’economia di Milano e, più in generale, milanese. Il volume di affari prodotto dalle imprese ‘verdi’ supera a Milano gli 8 miliardi di euro (ultimo dato disponibile: 2010). Corrispondente al 59,4% del fatturato della green economy lombarda (pari a 13,5 miliardi) e al 16,4% del dato nazionale (49 miliardi).

Un fatturato in crescita costante

Un fatturato in crescita costante: +131% (tra il 2009 e il 2010). Tra i singoli settori, grande crescita delle energie rinnovabili e alternative (+194%). Emerge da una ricerca della Camera di commercio di Milano realizzata attraverso il Politecnico di Milano su dati Bureau van Dijk Aida e Mbres.

L’economia green super l’alimentare

 
D’altra parte il settore green economy è importanta e Milano. E, in Lombardia, ormai è il quinto per importanza. Prima di quello alimentare e subito dopo quello farmaceutico, col 7,4% del volume d’affari complessivo del manifatturiero (sesto posto in Italia, 7,9%).
 

Il trend occupazionale all’insegna del più

Bene anche l’occupazione. Sono infatti quasi 10.000 gli occupati nella green economy (di cui oltre 6.000 nel settore delle energie rinnovabili e alternative), pari al 7,2% del dato nazionale (oltre 132.000 occupati) e al 39,1% regionale (pari a 24.000 occupati). Anche in questo caso assistiamo a una crescita: +34,6%.
 
 
 
 
 
I settori considerati nella green economy sono stati: silvicoltura e tutela del patrimonio e tutela del patrimonio boschivo. Quindi raccolta, riutilizzo, riciclo di rifiuti; efficientamento impianti idrici; pianificazione, bonifica e risanamento del territorio; trattamento acque reflue; energy storage; energie rinnovabili e alternative; energy service companies (Esco).
”La green economy – ha commentato dichiarato Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio di Milano – può diventare un fattore importante su cui puntare per la ripresa: mette in moto un circolo virtuoso tra cittadini e imprese che va a beneficio dell’intera collettività e del territorio. La Lombardia con Milano è protagonista in questo settore nel nostro Paese”.
 

The Innovation Cloud

 
Di questi temi si parlerà nel corso della prima edizione di The Innovation Cloud, evento internazionale in programma dall’8 al 10 maggio presso i padiglioni di Rho Fiera Milano. La manifestazione intende dare spazio, accanto al fotovoltaico e al solare termodinamico, a tutte le altre fonti rinnovabili elettriche e alle nuove tecnologie portate alla ribalta dalla crescita della generazione solare ed eolica degli ultimi anni. Dall’accumulo di energia, per dar corpo agli obiettivi di autosufficienza dei ‘prosumer’ (la nuova tipologia di produttori- consumatori di energia), alle smart grid, ossia reti intelligenti in grado di coniugare l’utilizzo di tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative, dalla mobilità elettrica e ibrida alle smart cities, fino alla bioedilizia e ai prodotti per l’efficienza energetica nell’industria.
 
L’orientamento è quindi offrire strumenti e conoscenze per dirigersi verso un’economia lowcarbon.
 
“Il mondo dell’energia è cambiato: il nostro evento nasce dall’idea di rappresentare compiutamente l’ibridazione fra le tecnologie che sono sempre più interconnesse tra di loro” ha spiegato Luca Zingale, ideatore e direttore scientifico della manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.