I tesori agroalimentari della Lombardia ai Mondiali di sci nordico

La Lombardia del buon cibo va in trasferta in Val Di Fiemme per i mondiali di sci nordico che si stanno svolgendo in questi giorni. 
Fino al 3 marzo, nel Villaggio di Campagna Amica a Cavalese (Trento), dove si tengono le premiazioni ufficiali degli atleti, sarà possibile gustare Bitto e Parmigiano, prosciutti e Franciacorta, paste e risotti, insieme a molti altri prodotti della filiera agroalimentare Made in Italy.
I testimonial della Lombardia sono la latteria Virgilio di Mantova, il Consorzio agrario Lombardo Veneto (che comprendere anche Mantova e Brescia), l’azienda agricola La Fiorita di Ome (in provincia di Brescia) e due produttori di Bitto della Valtellina, le aziende “La Taiada” di Berbenno e la “De Giovannetti” di Buglio in Monte. Insieme alla Lombardia, saranno presenti anche i produttori di Abruzzo, Campania, Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Trentino e Umbria. 
L’obiettivo – spiega Ettore Prandini, Presidente della Coldiretti Lombardia – è di raccontare a una platea sempre più vasta, anche internazionale, i nostri territori e le storie umane e imprenditoriali che ci sono dietro i nostri prodotti agroalimentari. Vogliamo far capire anche a chi arriva da fuori Italia cosa sia il vero Made in Italy e che abissale differenza ci sia con i falsi che si trovano in giro per il mondo e che ogni anno sottraggono alla nostra economia almeno 60 miliardi di euro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.