Il formatore agricolo ambientale: un nuovo professionista in agricoltura

Domande di ammissione entro il 24 settembre, 15 posti disponibili

formatore agricolo ambientale

Al via il primo corso per la qualifica di Formatore Agricolo Ambientale. È totalmente gratuito e promosso da Casa dell’Agricoltura con il contributo di Fondazione Cariplo. Le domande di ammissione al bando di partecipazione si chiudono il 24 settembre.

I 15 candidati inizieranno quindi a frequentare il Corso FAA dal 1° novembre 2021. Termineranno entro luglio 2022.

Tutti gli interessati dovranno compilare la domanda di ammissione scaricabile dal sito www.casagricoltura.org e inviarla all’indirizzo mail: info@casagricoltura.org

formatore agricolo ambientale

Per partecipare al corso Formatore Agricolo Ambientale serve Laurea magistrale

In particolare, è richiesto l’invio del proprio Curriculum vitae (datato e firmato dal candidato) e una lettera motivazionale (al massimo di 1.000 caratteri).

Possono accedere al Corso coloro che hanno conseguito una Laurea nelle seguenti classi di Laurea Magistrale (LM): 69, 70, 73, 75, 76 e 86.
Sottolineiamo che l’ammissione al Corso avviene attraverso la valutazione del curriculum secondo i criteri specificati nel bando e un colloquio motivazionale. Colloquio che si potrà svolgere in presenza a Milano o da remoto.

Chi sarà ammesso ha l’obbligo di presenza ad almeno il 75% delle attività didattiche.

Accompagnare le aziende agricole nella transizione sostenibile

Il principale obiettivo dell’iniziativa è la creazione di una figura professionale nuova, denominata Formatore Agricolo Ambientale (FAA).

Compito della nuova figura è accompagnare le aziende agricole nella transizione sostenibile.

Per questo, svilupperà una visione complessiva dei problemi e delle loro implicazioni a livello territoriale e le competenze tecnico-amministrative per indicare le soluzioni adottabili.

Quella del Formatore Agriclo Ambientale sarà un professionista con un’ampia cognizione generale del significato della sostenibilità agricola. Non solo: avrà gli strumenti per affrontare specifiche problematiche aziendali e le loro dinamiche nel mercato agroalimentare.

formatore agricolo ambientale, didattica in aula

L’articolazione del percorso formativo 

Siamo davanti a un percorso formativo che è quindi strutturato in tre diverse articolazioni: didattica in aula, attività pratiche ed esercitazioni e tre mesi di avviamento al lavoro presso aziende ed Enti del settore. Per l’avviamento si riconosce un rimborso spese.

Elaborato test

Al termine, sarà quindi richiesta agli studenti la produzione di un elaborato finale. Ciò allo scopo di verificare i risultati formativi di tipo tecnico-professionale. Nonchè saggiare l’esperienza acquisita presso le aziende. L’elaborato è infatti condizione per il rilascio dell’attestato di partecipazione.

Opportunità formativa

L’opportunità formativa risponde infatti alla crescente domanda di professionisti in grado di consentire alle aziende agricole o Enti Parco una definitiva svolta verso la sostenibilità. Ciò senza perdere di vista la necessaria capacità produttiva. E la conseguente sostenibilità economica e sociale.

Di qui, quindi, l’individuazione di una figura professionale nuova che si specializza attraverso un Corso di Perfezionamento post Laurea Magistrale nelle discipline agricole a esse collegate.

formatore agricolo ambientale

Il Formatore Agricolo Ambientale è un professionista. Una figura che lavora con le Aziende agricole, con le Amministrazioni che si occupano di agricoltura, con gli Istituti territoriali che si operano nella tutela del territorio (Enti Parco), con le Organizzazioni che la stessa agricoltura esprime.

I momenti formativi saranno intervallati anche da eventi pubblici con personalità, nazionali e internazionali di alto profilo, e visite a Istituzioni regionali e nazionali.

Le materie di studio per diventare Formatore Agricolo Ambientale

I moduli didattici del corso sono:

  • economia sostenibile (35 ore);

  • politiche per la sostenibilità agricola (40 ore);

  • ecologia in agricoltura (25 ore);

  • agroecologia e agricoltura biologica (25 ore);

formatore agricolo ambientale

  • zootecnia e problemi dell’allevamento (25 ore);

  • precision farming (25 ore);

  • pianificazione territoriale (20 ore);

  • multifunzionalità in agricoltura (20 ore);

  • agricoltura sociale (15 ore).

I formatori

L’articolazione del Corso vede infatti la presenza del Dipartimento di scienze e politiche ambientali della Università di Milano (Facoltà di Agraria) e del Crea-pb (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura – Politiche e Bioeconomia) per la gestione della didattica.

Da sottolineare che l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Milano valida l’insieme delle attività formative e i passaggi conclusivi.

Infoline

Per ulteriori informazioni e modalità d’iscrizione:

https://casagricoltura.org/formatore-agricolo-ambientale/

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.