Con la Fiera Agricola Zootecnica Montichiari vetrina delle eccellenze

Da venerdì 15 fino a domenica 17 febbraio è aperta  la Fiera Agricola Zootecnica Italiana (Fazi 2013) di Montichiari (Brescia).
L’85ª edizione è, infatti, in programma al Centro Fiera del Garda. Il quartiere è tutto esaurito (40.000 metri quadrati coperti). E fra gli addetti ai lavori c’è quindi grande attesa. Per quella che infatti è la prima manifestazione fieristica del 2013 dedicata trasversalmente all’agricoltura  in Italia.

Sold out dei padiglioni espositivi

“Anche quest’anno – annuncia il direttore del Centro Fiera di Montichiari, Ezio Zorzi – tutti i 10 padiglioni del quartiere sono occupati. Tre dei quali sono interamente dedicati alla zootecnia. Ciò significa che, nonostante un anno che per l’agricoltura si annuncia di attesa in vista che l’Unione europea raggiunga un accordo sulla Pac, c’è fiducia”.
fazi 2013

L’inaugurazione è fissata per sabato 16, alle ore 11, nel foyer del Centro Fiera di Montichiari (ingresso centrale – padiglione 5).

Il ring e le mostre zootecniche

In una provincia come quella bresciana, che rappresenta una delle punte di diamante dell’allevamento ‘pesante’ su scala nazionale, il ring della Fazi non poteva non accendere i riflettori su due eventi di primaria rilevanza. Ovvero la mostra nazionale della razza Bruna, organizzata dall’Anarb e prevista per sabato 16 febbraio e il Dairy Show International Open Holstein. Dedicato alla frisona e organizzato col supporto dell’Anafi e delle Apa di Brescia e Verona (domenica 17 febbraio).

fazi 2013Oltre 400 capi iscritti

“Sono oltre 400 i capi iscritti – ipotizza Zorzi – con la presenza effettiva di poco inferiore per le due Rassegne zootecniche. Questo prelude ad un grande spettacolo di zootecnia e sarà, come sempre, un’occasione di confronto e di crescita per gli allevatori”.
Oltre alle mostre di bovini, a Fazi 2013 sono confermate le mostre dei cavalli di razza Haflinger e Maremmano, quest’ultima novità del 2012, riconfermata per il grande interesse suscitato fra il pubblico, unitamente alla mostra cunicola a cura dell’ANCI e la mostra avicola a cura della’AERAv.
fazi 2013

Una manifestazione trasversale

La Fazi 2013 si conferma dunque un fulcro centrale per l’agricoltura, con una specializzazione rivolta a tutti i comparti e a tutti i soggetti che vivono l’agricoltura: imprenditori, veterinari, contoterzisti, allevatori, aziende multifunzionali, imprenditori nel segmento delle agroenergie.
Fra i temi caldi che verranno discussi, le previsioni per la suinicoltura, alle prese dallo scorso gennaio con la nuova normativa sul benessere animale, e con una accelerazione dei costi produttivi causati dai rincari di mais e soia, aumentati rispettivamente del 23 e del 28 per cento negli ultimi 12 mesi.
Quanto al settore lattiero, annuncia Zorzi, “la Fiera Agricola Zootecnica Italiana sarà un parterre privilegiato per confrontarsi sul futuro, dal momento che col 1° aprile 2015 il regime delle quote scomparirà, per lasciare spazio al libero mercato. La Lombardia, con 44 milioni di quintali di latte detiene quasi il 40% della produzione nazionale”.

In Lombardia unico distretto suinicolo

La Lombardia, infatti, avrà un unico distretto suinicolo regionale. Il dialogo fra le due realtà distrettuali esistenti – il distretto della filiera suinicola lombarda. Che rappresenta circa un milione di suini allevati, e il distretto suinicolo padano, che ne rappresenta altri 400.000 – è in essere. E l’iter di unificazione potrebbe giungere a compimento nell’arco di tre o quattro mesi.

Notizia in anteprima

Una notizia che la Fiera agricola zootecnica italiana di Montichiari è infatti in grado di anticipare e che senz’altro sarà al centro dell’attenzione dei suinicoltori nel prossimo weekend al Centro Fiera del Garda.

Il piano di unificazione

“Nelle scorse settimane – dichiara Valerio Pozzi, direttore del Gruppo suinicoltori padano e del distretto della filiera suinicola lombarda – è stato presentato il piano di distretto unico. Con il contributo del Crefis e di Agricola 2000. Un passaggio preliminare in vista appunto di una fusione che dovrebbe concretizzarsi entro il mese di maggio”.
Già oggi, seppure separatamente, i due distretti stanno dialogando per coordinare i propri sforzi e rendere la suinicoltura lombarda, che rappresenta un bacino privilegiato per la produzione dei grandi salumi Dop, più competitiva e sostenibile sul piano economico e ambientale.
fazi 2013

Potenzialità

Le potenzialità sono enormi. Ciò tenuto conto che in Lombardia sono allevati oltre 4,9 milioni di suini (pari al 39% dell’intera produzione nazionale). Proprio nell’area geografica compresa fra le province di Brescia, Mantova, Cremona e Lodi. Coincidente con i confini del futuro distretto unico.

Valorizzazione dei suino

Fra i progetti in corso, come precisa il direttore Pozzi, “attraverso misure specifiche del Piano di sviluppo rurale stiamo cercando di valorizzare il suino italiano. Nonchè gli aspetti legati al benessere animale. In una concezione più ampia rispetto a quella prevista dalla normativa europea. Che è circoscritta per ora alle scrofe”.

Gli attori

A oggi il distretto della filiera suinicola lombarda è composto da Assocom e As Lombardia (Brescia), Opas (Mantova), Cooperativa cremonese produttori carne e Padania (Cremona). Il presidente è Luigi Zanotti. Il partner scientifico è il Crefis.

Parco tecnologico padano

Il distretto suinicolo padano, invece, insiste sull’area lodigiana e può contare sul sostegno del Parco tecnologico padano.
EVENTI ZOOTECNICI
DAIRY SHOW – 12nd European Open Holstein Show
Il Dairy Show, conosciuto anche come Open Holstein Show, è la manifestazione di carattere europeo dedicata agli allevamenti di Frisona di tutta Europa. È organizzata dalle Associazioni provinciali allevatori di Verona e Brescia, dall’Anafi (Associazione nazionale allevatori di bovini frisona italiana), in collaborazione con il Centro Fiera di Montichiari. L’Open Holstein Show è un evento particolarmente sentito dai produttori italiani ed europei. Ciò dal momento che la partecipazione è diretta e nominativa per ciascun allevamento. Sono oltre 350 i capi iscritti al Dairy Show. Provenienti dall’Italia (20 le Associazioni provinciali allevatori rappresentate) e dalla Spagna. Ma anche dalla Germania, dall’Olanda e dalla Svizzera.
PROGRAMMA
Venerdi 15 Febbraio
ore 16.00             Valutazione delle categorie
ore 17.30             Gara di giudizio tra Dairy Club
Sabato 16 Febbraio
DAIRY SHOW
Esposizione animali Frisona
Domenica 17 Febbraio
DAIRY SHOW
09.00            Inizio lavori valutazione giovani animali e vacche in latte
11.30            Showmanship e premiazioni Junior Show
13.30            Proseguo dei lavori di valutazione
17.30            Premiazione Finale Mostra
BRUNA2013
Mostra nazionale del Libro genealogico della Bruna italiana
In occasione dell’85a edizione della Fazi 2013 – Fiera Agricola Zootecnica Italiana, ritorna l’appuntamento con la 45a Mostra nazionale del Libro genealogico della Bruna italiana. Ovvero la razza che si distingue in Italia e nel mondo per caseina, longevità e funzionalità.

Programma dettagliato

Il programma dettagliato di Bruna2013, che vedrà la partecipazione della 8a Mostra nazionale del Bruna junior club e della Rassegna dedicata alla genetica italiana, giunta alla 17a edizione, è consultabile su www.anarb.it.
PROGRAMMA
Venerdì 15 febbraio
Concorsi del Bruna junior club (14-18)
Sabato 16 febbraio
Valutazioni di categoria e finali manze mostra nazionale e mostra Bruna junior club (8.30-12.30)
dalle 12.30 alle 16.30 valutazioni di categoria vacche
Domenica 17 febbraio
Esposizione 9-19
Convegni e seminari della Fiera Agricola Zootecnica Italiana (Fazi 2013):
alimentazione, benessere animale, risorse idriche
Oggi, alle 19,30 al Centro Congressi (Sala Scalvini) si parlerà di ‘Benessere animale, cardine fra sostenibilità economica dell’allevamento e qualità etica degli alimenti di origine animale’. Evento promosso dal Consorzio Intercooperativo Servizi (Cis).
Sabato 16 febbraio, alle ore 10, al Centro Congressi (Sala Pedini), focus su ‘Il bacino del fiume Chiese sub lacuale ed i rischi idraulici per le comunità rivierasche’. Convegno promosso dal Consorzio di bonifica Medio Chiese.
Centro Fiera di Montichiari (BS)
ORARI DI APERTURA:
9.00 – 20.00
BIGLIETTO
€ 10,00
€ 5,00 Ridotto (over 65)
Ingresso gratuito fino a 12 anni
www.fieragri.it
Per informazioni:
Segreteria organizzativa CENTRO FIERA S.p.A.
Via Brescia, 129 – 25018 Montichiari (BS) – Italy
Tel +39/030/961148 – Fax +39/030/9961966
info@centrofiera.it – www.centrofiera.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.