Buon compleanno Minoprio, cinquant’anni da protagonista

cinquantesimo scuola minoprio

Sabato 17 novembre si inaugurano le celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della Scuola di Minoprio che dureranno un anno e si chiuderanno nel settembre 2013.

Gemellaggio con Lullier

Nel corso delle celebrazioni molti eventi si susseguiranno nel corso dell’anno tra cui il gemellaggio con la scuola di Lullier. Inolre mostre floreali, convegni ed eventi. Ovvero momenti per valorizzare le esperienze di cui Minoprio è protagonista da decenni. Da quando la struttura è cresciuta. Distinguendosi sempre più nella formazione, nella ricerca e nella divulgazione del verde.
 

Parco di 60 ettari

La Fondazione Minoprio dispone di un parco di circa 60 ettari di verde, a 25 chilometri da Milano e a 10 da Como. Il cuore della Fondazione è la Villa Raimondi.

Seconda metà del Settecento

Realizzata nella seconda metà del Settecento e oggi sede degli uffici direzionali della Fondazione Minoprio, la villa presenta sulla facciata interventi ottocenteschi. Particolarmente suggestiva l’ala che degrada verso il fiume Seveso. Che introduce al giardino botanico.

Oltre 300 essenze arboree

Nel Parco sono raccolte oltre trecento essenze arboree principali e circa 1600 arbusti e alberi minori. La cui cura testimonia il livello di preparazione degli allievi. Ovvero la qualità della Scuola di Floro Orto Frutticoltura.

Esemplari monumentali

Fra gli esemplari monumentali presenti nel Parco una magnifica Magnolia Grandiflora, un Tiglio centenario e una bellissima Sophora Japonica Pendula. Ovvero realtà che fanno di questo serbatoio verde una biblioteca vegetale.

Per studenti e appassionati

Una realtà aperta alla conoscenza diretta di studenti e appassionati. Infatti si possono trovare oltre 100 varietà di azalee e rododendri. Quindi 130 varietà di camelie, più di 200 varietà di erbacee perenni, aceri giapponesi e piante da alberatura e da siepe. Nonchè 70 conifere nane, tra specie e cultivar, 50 varietà di iris. Poi 40 di peonie arbustive ed erbacee e 20 di ortensie. Inoltre circa 70 di rose tappezzanti e arbustive, 14 specie e varietà di glicini, 25 specie e varietà di graminacee ornamentali.

Il frutteto

La Fondazione vanta inoltre un frutteto di oltre 20 ettari con collezioni di “frutti antichi”. Ovvero oltre 100 varietà di piante da frutto maggiori e minori e 30 di piccoli frutti. 

La serra delle zucche

In autunno è splendida la serra delle zucche.
 

Minoprio Ricerca e Trasferimento

A Minoprio è attivo il Centro MIRT (Minoprio Ricerca e Trasferimento). Che ha l’obiettivo di attuare ricerche e sperimentazioni. Nonchè di rendere disponibili le conoscenze e le professionalità della Fondazione Minoprio. Tutto destinato agli operatori, agli Enti e alle Amministrazioni. Ossia le realtà attive nella produzione orto-floro-vivaistica. Nonchè della tutela del patrimonio verde ambientale.

L’attività del Centro Mirt

L’attività del Centro Mirt, oltre che sui progetti di ricerca finanziati in ambito regionale, nazionale e internazionale, si sviluppa con azioni specifiche. Ovvero:
 
•servizi e attività a supporto della Regione Lombardia;
•progetti in collaborazione con Istituzioni locali;
•il Centro Regionale per la Tutela della Flora Autoctona (C.F.A.);
BioLomb per l’agricoltura sostenibile e la lotta biologica;
•il Centro di Saggio;
•studi ambientali.

La divulgazione

La divulgazione delle attività svolte viene realizzata mediante pubblicazioni monotematiche. Ovvero con articoli tecnico-scientifici su riviste del settore. Nonchè organizzazione di convegni e partecipazioni a convegni esterni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.