8 marzo 2013, un brindisi alle Donne con 20 milioni di rosè

“Un brindisi per l’8 marzo 2013 con un vino rigorosamente Rosè”. A proporlo, in occasione dell’8 marzo 2013, festa della donna, è Mattia Vezzola, esperto di fama internazionale, più di una volta insignito del titolo di ‘enologo italiano dell’anno’.
8 marzo 2013

8 marzo 2013Un periodo d’oro

“Mai come in questo periodo – prosegue Vezzola, titolare di Costaripa, azienda leader nella produzione di vini Rosè – i vini Rosè riscuotono successo. Venti milioni di bottiglie tutte italiane che rappresentano soprattutto zone produttive come la Valtènesi area del Lago di Garda territorialmente vocata e dedicata a questa tipologia di vini sin dal 1896. Vini come il ‘Valtènesi RosaMara’ che interpretano in modo raffinato la femminilità e quindi dal gusto armonico, dal profumo invitante, caratterizzato da fiori di biancospino e melograno e dal colore leggero di petali di rosa. Vini di straordinaria sapidità che vivono la loro miglior vita tra le spezie e gli agrumi che sul Garda crescono spontaneamente”.

Per i Rosè soddisfazioni anche dall’export

Un mercato, quello dei vini Rosè, che regala soddisfazioni anche all’estero. “Oltre un quarto della produzione nazionale – conclude il patron di ‘Costaripa’ – arriva sui mercati inglesi, americani, tedeschi, russi e ultimamente anche giapponesi. Giusto quindi, l’8 marzo, più che mai, brindare alle donne con un vino Rosè. Un segno di attenzione in più per ringraziarle di tutto ciò che di grande fanno ogni giorno, sia a livello famigliare, sia nel settore lavorativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.