Vendemmia del Pinot nero in Oltrepò Pavese, la vitivinicoltura è turismo

oltrepò vendemmia coverOggi al via la vendemmia in Oltrepò Pavese e quest’anno, per la prima volta in assoluto e con un respiro territoriale ampio, il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese ha scelto di animare il turismo vendemmiale per far conoscere la storia e le mille virtù di un paesaggio unico, con 40 chilometri di fronte a vigneto.

E’ al via “Vendemmia in Oltrepò tour” (scarica qui la brochure) : un pacchetto turistico messo a punto dall’agenzia PromoFast, a partire da un’idea del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, per offrire ai turisti – a partire da 99 euro – la possibilità di assaporare il fascino antico e la festa della vendemmia e poi gustare il paesaggio, la ristorazione, i vini e i sapori tipici del territorio.

In un luogo che dista solo 60 Km da Milano, 150 Km da Torino e 110 Km da Genova.

oltrepò 1 panoramicaAL VIA VENDEMMIA DEL PINOT NERO – Il giovane direttore del Consorzio, il 34enne Emanuele Bottiroli, spiega: “E’ stata un’annata con un andamento climatico surreale, ma gli sforzi delle nostre oltre 2mila aziende vitivinicole saranno certamente premiati. Oggi comincia la raccolta del Pinot nero base spumante, nelle settimane a venire si procederà con le altre uve per una vendemmia 2014 che, da qui a fine ottobre, segnerà un altro passaggio importante per una zona che fa qualità e cerca il rafforzamento della propria immagine, forte di un sistema cooperativo grande, di un arcipelago di piccoli produttori e dell’energia di tanti giovani che hanno voglia di scrivere il futuro della culla della spumantistica italiana, Metodo Classico e Metodo Charmat”.

oltrepò vino nero con salumiOLTRE 13 MILA ETTARI A VITE – L’Oltrepò Pavese con i suoi 13mila 500 ettari vitati rappresenta un patrimonio per la Lombardia del vino e della cultura che si prepara a Expo Milano 2015. In questo mare sconfinato di vigne trovano spazio diversi vitigni ma il principe incontrastato è il Pinot nero: coltivato su circa 3 mila ettari, marchia il territorio come il più grande bacino nazionale dedicato a questa varietà. Gli altri vitigni più rappresentativi sono: Croatina, Barbera, Riesling e Moscato. Per valorizzare questo “universo della vite”, il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese ha presentato il suo primo piano estero strutturato che comprende, insieme a missioni verso Stati Uniti, Cina, Russia e Svizzera, una parte importante d’investimenti per Expo, mirati alla comunicazione e all’accoglienza

Oltre alla produzione di vino, che caratterizza in modo identificativo il territorio, l’economia della zona è tipicamente agricola e si basa su cereali, foraggi, ortaggi e frutta.

oltrepò salame con vinoPRODOTTI DEL TERRITORIO – Fra i prodotti che qualificano l’Oltrepò Pavese il Salame di Varzi DOP e i salumi in genere (coppe, pancette, cotechini), i formaggi di vacca e di capra nella zona montana, il miele, i tartufi, funghi, fagioli e ceci, peperoni e cipolle (nei dintorni di Voghera), le mele della Valle Staffora, le mandorle e le noci.

LA STORIA DEL SALAME DI VARZI – Da sempre il suino è stato allevato in questa zona dell’Appennino dell’Oltrepò Pavese e se ne conservava la carne; anche perché le carni dei suini sono carni di più facile conservazione rispetto alle altre; lo sapevano bene anche i romani, che non conoscevano la tecnica dell’insaccare.

Senza dubbio i Longobardi, come sostengono alcuni, all’arrivo in questa terra di conquista, dove i maiali potevano trovare ottimi territori per essere ben allevati, introdussero una tecnica conosciuta solo a loro, ma sconosciuta agli abitanti del posto. Una tecnica innovativa: insaccare nei budelli animali la carne tritata a quel tempo a mano. Una rivoluzione nella conservazione e nell’utilizzo abituale del suino. Per il suo consumo non necessitava di fuochi per la cottura, poteva essere facilmente porzionato, si presentava gustoso e morbido nella masticazione, a differenza della dura carne secca o salata.

oltrepò coppa su tagliereUna tradizione, una pratica gastronomica, una tecnica di salumeria, che nel tempo si è consolidata e perfezionata nella zona di Varzi e nei territori dei Comuni limitrofi, esaltato e custodito dalla nobiltà dei Marchesi Malaspina.

UN CONNUBIO DI SAPORI – In tempi più recenti, il Salame di Varzi incominciò ad essere richiesto, ricercato, criticato, apprezzato, invidiato, spiato, copiato, regalato a Natale, scambiato, assaggiato, annusato, degustato, abbinato in modo sublime a un bicchiere di Cruasé oppure di Bonarda Oltrepò DOC oppure ancora, come sosteneva Gianni Brera, con il Moscato.

salame-di-varzi DopIl Salame di Varzi può essere gustato con il Miccone di Stradella, che ne esalta i sapori, accompagnato con i fichi o con il melone, tagliato grosso, tagliato fine, tagliato a macchina (grave errore), tagliato a mano rigorosamente “a lipa” o “a becco di clarinetto” all’interno delle piccole botteghe dei borghi, apprezzato a secondo della stagionatura e a seconda del tipo di budello se semplice o doppio o cucito, servito nell’antipasto all’italiana con o senza sottoli o sottaceti.

IL CONSORZIO DI TUTELA – Nel 1950 un gruppo di produttori cercarono di gettare le basi per la costituzione di un consorzio a tutela del salame che rappresentasse un preciso territorio. Purtroppo questi 11 pionieri non riuscirono ad amalgamare la maggioranza dei produttori. salame Varzi 1Circa 35 anni dopo, nel giugno del 1984, venne costituito, sotto l’impulso del Comune di Varzi, della Camera di Commercio di Pavia e della Comunità Montana Oltrepò, il “Consorzio volontario fra i produttori del salame di Varzi” con lo scopo di conseguire il riconoscimento della Denominazione di Origine, nonché di svolgere attività promozionale, di vigilanza, di tutela e garanzia del prodotto.

IL RICONOSCIMENTO DELLA DOP – Dal 2005 il Salame di Varzi D.O.P. è certificato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; i controlli vengono eseguiti dall’Istituto Parma Qualità (IPQ).

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
Promofast s.u.r.l.
Tour Operator & Incentive House
Via Emilia, 27 – 27058 Voghera (PV)
Tel.: 0383 87 87 77
info@promofast.it

Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
Via Riccagioia, 48 – 27050 Torrazza Coste (PV)
Tel. 0383 77028
http://www.vinoltrepo.it
info@vinoltrepo.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.