Sisma Mantova, Fava:chiederò anticipazione Pac, entro febbraio completati risarcimenti a caseifici e ulteriore stanziamento di Regione di 3 mln

Fava primo piano 2“Entro la fine del mese di febbraio completeremo i finanziamenti ai caseifici mantovani che hanno subito danni in occasione del terremoto del maggio del 2012, coprendo l’intera somma richiesta, pari a 15 milioni di euro, 12 dei quali a carico dello Stato e dell’Unione europea, 3 che gravano sul bilancio regionale, per scelta politica della Regione, che ha deciso di non lasciare nessuno senza risarcimenti”. Lo ha annunciato l’assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia Gianni Fava, questa mattina, a Mantova, nel corso di una conferenza stampa organizzata da Confcooperative Lombardia, alla quale hanno preso parte il presidente della Confederazione Maurizio Ottolini, il presidente di Fedagri Fabio Perini, il direttore generale del Consorzio Grana Padano Stefano Berni, il vice presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano Piero Maria Gattoni e i rappresentanti dei caseifici mantovani colpiti dal terremoto nel maggio del 2012.

FAVA telemantova12 MILIONI GIÀ NELLE CASSE DELLE AZIENDE – “E’ una bella boccata d’ossigeno per il territorio mantovano – ha detto Fava – che già questa settimana i caseifici hanno ricevuto nelle loro casse i 12 milioni euro stanziati lo scorso mese di dicembre; con i 3 che arriveranno alla fine questo mese possiamo dire che a marzo le aziende saranno tornate in una  situazione di equilibrio come prima del terremoto”. “Questa – ha precisato – è la
dimostrazione che per Regione Lombardia i danni del terremoto di Mantova sono, erano e rimangono una priorità assoluta”.
terremoto caseificiCASEIFICI SOVVENZIONATI – Sono 10 i caseifici che hanno beneficiato dello stanziamento dei 12 milioni di euro di Stato e Ue, ai quali si aggiungeranno i 2.720.000 euro che Regione Lombardia stanzierà con una delibera di Giunta entro il mese di febbraio: Latteria sociale Mantova (Posto Mantovano), Latteria Padana (Borgoforte), Latteria agricola del Po (Borgoforte), De Cao (Borgoforte), Latteria S.Valentino (Marcaria), Caseificio Caramasche (Pegognaga), Latteria agricola Venera Vecchia (Gonzaga), Casaticese (Marcaria), Nuovo caseificio Andreasi (Villa Poma), Vo’ Grande (Pegognaga).

RICHIESTA ANTICIPAZIONE PAC – “Noi non possiamo pensare che ci sia un rilancio dell’agricoltura lombarda che non parta da qua – ha sottolineato l’assessore – e colgo l’occasione per comunicarvi che la prossima settimana, proprio per questo motivo, per il terzo anno consecutivo, ricorrerò alla richiesta di anticipazione della Pac, che interesserà, come per i due anni precedenti, anche i Comuni che sono stati colpiti dal terremoto”.

ATTENZIONE MASSIMA DI REGIONE AL TERRITORIO MANTOVANO – “A conferma che l’attenzione di Regione Lombardia per questo territorio è altissima – ha concluso l’assessore Fava – in questi giorni stiamo ragionando con il sistema camerale lombardo su una revisione dell’Accordo di programma quadro sul sistema fieristico lombardo, per una ristrutturazione dell’assetto generale della fiera di Gonzaga, anche in vista di Expo”.(Ln)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.