Nel 2012 in Lombardia raccolte 520.000 tonnellate di carta e cartone, assessore all’ambiente Terzi: “Meno discariche in regione”

comieco In Lombardia nel 2012 sono state raccolte quasi 520.000 tonnellate di carta e cartone (-3,6% rispetto al 2011), pari a 53,4 kg di media pro capite, dato superiore alla media nazionale che si attesta a 48,9 kg/ab. È quanto emerge dal XVIII Rapporto sulla raccolta differenziata di carta e cartone presentato da Comieco, il Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi cellulosici.

Ben 6 Province con il procapite sopra la media nazionale – È la Provincia di Sondrio a registrare la raccolta pro capite più alta della Regione con 66,3 kg/ab, mentre Milano (con Monza Brianza) segue con 64,3 kg/ab. Si accodano, con quantità pro capite sempre sopra la media nazionale, Cremona (60,9 kg/ab), Bergamo (60,7 kg/ab), Mantova (59,1 kg/ab) e Brescia (58,6 kg/ab). Lodi chiude la classifica regionale con appena 13,8 kg/ab. (Fonte: elaborazioni Comieco su dati ARPA Lombardia)

Quasi 10,8 milioni di Euro corrisposti ai Comuni lombardi da Comieco –  Nel 2012, Comieco ha trasferito ai Comuni della Regione quasi 10 milioni e 800 mila Euro di corrispettivi, “Segno che la raccolta differenziata di carta e cartone può portare a notevoli vantaggi economici per gli enti locali, in questo momento di difficoltà nel reperire risorse” ha affermato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

comieco_italiaIn Italia raccolte poco meno di 3 milioni di tonnellate di carta e cartone nel 2012 – A livello nazionale, nel 2012 la raccolta differenziata di carta e cartone si conferma sostanzialmente stabile (-2,3%) attestandosi poco al di sotto dei 3 milioni di tonnellate, nonostante gli effetti della crisi economica sui consumi e quindi sulla produzione generale dei rifiuti, che nell’anno ha registrato una diminuzione di 4 punti percentuali (fonte ISPRA).

Ai Comuni italiani 94 milioni di Euro trasferiti nel 2012. L’Italia si conferma eccellenza europea nella raccolta di carta e cartone: oltre 9 imballaggi su 10 sono recuperati e riciclati, con un tasso di recupero complessivo del 91,9%. Ai Comuni italiani in convenzione, nel 2012 Comieco ha trasferito 94 milioni di Euro (960 milioni di Euro dal 1998 al 2012), mentre dal 1998 al 2012, grazie ai risultati della raccolta differenziata, si è evitata la costruzione di ben 270 nuove discariche, 22 solo nel 2012.

Terzi assessoreASSESSORE AMBIENTE REGIONE LOMBARDIA TERZI – “Leggo positivamente i dati relativi alla raccolta differenziata di carta e cartone in Lombardia, su questo fronte, l’impegno della Regione è di arrivare a migliorare ulteriormente le performance, aumentando i risultati della raccolta differenziata, che globalmente arriverà a toccare quota 67% nel 2020, mentre oggi si attesta poco sopra il 50%”.

Così l’Assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, Claudia Maria Terzi, ha commentato i dati contenuti nel XVIII Rapporto del Comieco, il Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi cellulosici. 

DISCARICA ULTIMA RISORSA – “Questo è quanto ci attendiamo dall’applicazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti (PRGR) di prossima approvazione”, ha aggiunto l’Assessore. “Il Piano conterrà metodologie per far sì che il conferimento in discarica (che già oggi è bassissimo, meno dell’8%) sia l’ultima risorsa”.  

GLI OBIETTIVI DELLA GIUNTA – “L’obiettivo della Giunta Maroni è infatti quello di aver bisogno sempre meno di discariche e termovalorizzatori in Lombardia, grazie alla prevenzione della produzione di rifiuti e al loro riciclo. La moratoria sui termovalorizzatori da poco approvata – ha concluso Terzi – è il primo importante passo di questa strategia”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.