“Filiera Certa” dedicato al mangiare sano: persa abitudine colazione, la saltano in 7 mila

Secondo una recentissima indagine Doxa dedicata all’alimentazione, gli italiani hanno perso l’abitudine della prima colazione: la saltano oltre 7 milioni di persone,  vuoi perché si ha lo stomaco chiuso (50%), o piuttosto si preferisca mangiare qualcosa a metà mattina (47%), o a causa della mancanza di tempo (34%) o, ancora, in quanto si prediliga fare un pranzo più abbondante (37%).  

LE DONNE SONO AVANTI – Le donne – sottolinea ancora la ricerca – amano la colazione, più degli uomini, e la fanno quasi tutte (91%), solo a casa e tutti i giorni o quasi (88%). Le donne hanno molta più predisposizione a cambiare il menu della colazione e, soprattutto, lo fanno spesso al cambio delle stagioni (33%, rispetto al 19% degli uomini).  Hanno un maggiore interesse per i prodotti salutistici: biscotti, yogurt, cereali/muesli , accompagnati da  caffellatte/cappuccino e latte.

UOMINI “BOCCIATI” – Rispetto alle donne, il numero degli uomini che amano la colazione poco o per niente è di gran lunga superiore, ed è anche prevalente il numero di quanti la fanno più spesso solo fuori casa (7% contro il 2%) o la saltano almeno 2 o 3 volte a settimana (19% rispetto a 11%). I prodotti preferiti: merendine/brioche/cornetti confezionati,  pane e/o fette biscottate con marmellata o creme spalmabili alla nocciola o al cacao, caffè, tisane, succhi/spremute.

La ricerca, commissionata da Aidepi (Associazione italiana industrie della pasta e del dolce) evidenzia però che cresce l’attenzione per la colazione salutista: quasi la metà degli italiani (44%) si dichiarano molto interessati a quei prodotti che riducono la quantità di grassi, zuccheri e cercano di tenere sotto controllo le calorie. Da rilevare anche la crescita di quanti consumano frutta: si sale dal 3,5% circa del 2004 all’8% odierno.

DA NUTRIZIONISTA SANI CONSIGLI UTILI – Per fare chiarezza su cosa e come è meglio consumare non solo a colazione ma anche per i pasti lungo tutto l’arco della giornata è sicuramente molto utile l’incontro organizzato da Arga Lombardia-Liguria con  la nutrizionista Francesca Frigè (Ospedale San Paolo, Milano), che domani è ospite di Filiera Certa,  il ciclo di incontri per conoscere i cibi che consumiamo ed evitare gli sprechi.

Il tema del secondo appuntamento di Filiera Certa è “Spesa intelligente e trucchi per risparmiare senza sprechi” e si svolgerà alle ore  21 nella Rimessa delle Carrozze di Villa Radaelli di Bussero (MI). Il precedente appuntamento, con il giornalista e blogger Attilio Barbieri (etichettopoli.com) è stato  dedicato a come leggere i segreti delle etichette.

In particolare Francesca Frigè del Servizio di Dietologia dell’Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano, parlerà di alimentazione corretta, di come cucinare idee sfiziose per evitare gli sprechi e dell’importanza di sostenere i nostri bambini perché crescano  consumatori consapevoli.

Come evitare di buttare i cibi? Come fare la spesa evitando gli eccessi e contenendo i costi? Come fare la spesa con la testa e non con la pancia? Come aiutare i bambini a mangiare meglio e responsabilmente?

A queste e molte altre domande risponderà l’esperta offrendo spunti, regole e utili trucchi per una quotidianità più…semplice.

Gli incontri, aperti al pubblico, sono moderati dal Presidente di Arga Lombardia, il giornalista Fabio Benati.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con Insieme per la Scuola e con il patrocinio del Comune di Bussero, è ospitata nella Rimessa delle Carrozze di Villa Radaelli in via San Francesco 4.  

Il titolo, volutamente scelto con il gioco di parole su “Filiera Corta”, espressione con cui si identificano i prodotti a km zero e da coltivazioni spesso biologiche, prende spunto dall’esigenza di risparmio delle famiglie provocata dalla situazione di crisi e dalla ridefinizione dei consumi, soprattutto alimentari: oggi si cercano le occasioni per usufruire di sconti, promozioni e acquistare cibi cosiddetti “sotto costo”.

“FILIERA CERTA. Consumatori, Qualità ambientale, Sostenibilità”.

Mercoledì 8 maggio, ore 21, Rimessa delle Carrozze di Villa Radaelli, via San Francesco 4 – Bussero (MI).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.