Festa della donna: anticipo di primavera dopo il record di piogge a febbraio, nei campi lombardi un’impresa agricola su cinque è rosa

Primavera 1La giornata internazionale della donna (comunemente definita in modo improprio festa della donna) ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. Questa celebrazione si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909, in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia nel 1922.

ANTICIPO DI PRIMAVERA  – L’8 marzo porta sulla Lombardia un anticipo di primavera, dopo il febbraio più piovoso degli ultimi quattro anni –  in base alla elaborazione della Coldiretti regionale su dati Arpa – e i prossimi giorni saranno all’insegna del bel tempo dopo che nello scorso mese sono stati  registrati livelli di pioggia doppi rispetto a quelli dello stesso periodo dal 2011.

pioggiaNON PIOVEVA COSI’ DA VENT’ANNI – Le precipitazioni di febbraio – ha spiegato Coldiretti Lombardia – sono state superiori anche alla media mensile degli ultimi vent’anni, con valori quasi tre volte più alti. A Milano, ad esempio, quest’anno sono caduti 190 millimetri rispetto ai 55 di media registrati dal 1990 a oggi. A Varese, invece, si sono accumulati 224 millimetri contro i 65 dell’ultimo ventennio. Durante l’intero periodo invernale in Lombardia ci sono stati 40 giorni di pioggia sui 90 totali ha piovuto quasi un giorno su due, inzuppando i campi di acqua.

IMPRESE IN ROSA – Una situazione affrontata con coraggio anche dalle quasi 11 mila aziende agricole (una su cinque) guidate da donne, con Sondrio che – secondo un’elaborazione di Coldiretti Lombardia su dati Camera di Commercio di Milano – con il 39% è la provincia che ha il record regionale dell’incidenza di imprese rosa sul totale di quelle agricole.

Primavera 2“Le agri-manager lombarde del nuovo millennio scommettono sulla multifunzionalità –  ha precisato Wilma Pirola, responsabile Donne Impresa di Coldiretti Lombardia – sviluppando attività quali le fattorie didattiche e sociali, gli agriturismi, l’agribenessere. Una scelta che genera più occupazione, perché sviluppa servizi particolari che si affiancano a quelli principali, tipici di un’azienda agricola”.

INVERNO  MITE, QUASI CALDO  – Oltre alle piogge, in inverno ci sono state anche temperature più alte del solito. Le minime hanno fatto registrare 2 – 3 gradi centigradi in più rispetto alle medie recenti, favorendo la comparsa delle gemme su alcuni alberi da frutto come il pesco e l’albicocco.

 

L’ONDA ROSA NEI CAMPI DELLA LOMBARDIA

 Provincia

  Imprese    agricole   femminili

 

 Imprese  agricole totali

Peso imprese rosa sul totale

Bergamo

1.263

5.082

24,9%

Brescia

2.252

10.554

21,3%

Como

540

2.119

25,5%

Cremona

677

4.258

15,9%

Lecco

303

1.125

26,9%

Lodi

214

1.393

15,4%

Mantova

1.560

8.266

18,9%

Milano

766

3.636

21,1%

Monza e Brianza

176

936

18,8%

Pavia

1.670

6.947

24,0%

Sondrio

1.021

2.611

39,1%

Varese

409

1.730

23,6%

Lombardia

10.851

48.657

22,3%

 

Fonte: Elaborazione Coldiretti Lombardia su dati Infocamere 2013 Camera di Commercio di Milano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.