Con Orticola Milano capitale del florovivaismo

Testo e foto di Nicoletta Morabito

Stamattina ho visitato Orticola mostra mercato di fiori e piante che si tiene ogni anno a Milano ai giardini pubblici Indro Montanelli in via Palestro. Una vera avventura naturalistica per appassionati di piccolo o grande giardinaggio o per chi, come me, è semplicemente amante del verde.  La novità di quest’anno é stata la realizzazione di tre mini giardini con il contributo di paesaggisti famosi e di vivai eccellenti, tutti rigorosamente italiani per interpretare la nostra tradizione nelle varie zone climatiche. Giardino mediterraneo, giardino d’ombra e giardino di agrumi, tre idee da cui prendere spunto per comporre un piccolo giardino con un minimo di coerenza scientifica e di buon gusto estetico. Passeggiando tra le piante e riempiono i miei occhi di tutti i colori possibili nella scala cromatica, ho incrociato anche diversi laboratori per grandi e piccini, come “Micoltivo, orto a scuola” o ” il profumo di un bouquet ” per le promesse spose. Interessanti anche altri stand di arredo da esterni, di prodotti alimentari assolutamente biologici, di artigianato, di trappole biologiche, di editoria dedicata. La mostra prosegue anche domani fino alle 19.

SCHEDA APPROFONDIMENTO 

DEBUTTO IN SOCIETA’ PER LA RASSEGNA DEL FLOROVIVAISMO MILANESE- La diciottesima edizione di Orticola si conferma, ancora una volta, al massimo per la ricerca e la competenza dei suoi espositori, per la qualità raffinata e la varietà delle piante esposte, per la cultura del verde che tutti i soggetti coinvolti vogliono diffondere e che perseguono come filosofia propria.

Sono 156 gli espositori in totale, di cui 100 sono vivaisti grandi e piccoli, nuovi e affermati, provenienti da ogni parte d’Italia e qualcuno anche dall’estero.

NOVITA’ 2013, IDEE PER TRE PICCOLI GIARDINITre vivai storici offrono e mettono in scena tre piccoli “grandi” giardini a tema. Ecco i protagonisti: Nicolò Grassi e i vivai Oscar Tintori danno vita a il giardino degli agrumi con “La pergola degli Agrumi”, Umberto Pasti e i vivai Torsanlorenzo interpretano il Giardino Mediterraneo con “Botticelli spettinato” Elena Stevanato e i Vivai Nord creano il Giardino all’Ombra con “Eclissi”

Tre giardini da copiare e da “sentire”, per conoscere alcune piante insolite e gli ibridi più innovativi, quelle più adatte ai diversi climi o al risparmio idrico, per aiutare il pubblico di appassionati a creare abbinamenti e a sperimentare con creatività!

Orticola ha fatto incontrare tre paesaggisti italiani molto speciali, raffinati, giovani e particolari, con tre vivai, sempre italiani, sempre eccellenti, e li ha invitati a confrontarsi con i temi cari alla tradizione italiana e rappresentativi del clima e del nostro paesaggio, da nord a sud del paese.

11 PICCOLE AIUOLE PER 12 VIVAISTI –  Da sempre impegnati nella ricerca di nuove varietà, nella conservazione e nella divulgazione di piante rare  o nella coltivazione di piante per amatori, alcuni vivaisti di Orticola quest’anno diventano guide e suggeritori per l’affezionato pubblico della mostra – mercato, indicando come inventare nuove idee per piccoli spazi!

11 vivaisti mostrano come posizionare in pieno sole aromatiche e lavande, o combinare tra loro all’ombra le felci e le hoste, o ancora accostare colorate peonie, petunie e rose, senza dimenticare le aromatiche e gli arbusti in modo da comporre, utilizzando le piante di loro produzione, un’aiuola che diventi spunto e ispirazione per giardini e terrazzi.

BIGLIETTI ON LINE – Nonostante l’aumento del biglietto, rimasto invariato negli ultimi 4 anni, Orticola ha deciso di mantenere per il 2013 lo stesso costo dell’anno precedente, se l’acquisto avviene on line attraverso il sito www.orticola.org.

LA FONTANA ISPIRATA DAL MONDO DELLE FAVOLE –  Su progetto di Carlo Gabriele, architetto paesaggista, la fontana vuole celebrare un’atmosfera magica e sognante, carica di ironia e leggerezza, dove una moltitudine di vasi in terracotta sembrano galleggiare sull’acqua e realizzano una scenografia verde, completata da sfere che ricordano perle e rondini che volano intorno alle chiome delle piante.

Anche quest’anno sono organizzati laboratori, corsi, dimostrazioni totalmente gratuiti dedicati ai visitatori, adulti e bambini, sia nella zona “Area Corsi” accanto alla grande magnolia, sia presso i vari espositori, perché per Orticola promuovere la conoscenza delle piante, della cultura del giardino, dell’orto e del verde in genere, come forma educativa e divulgativa, è la missione principale, la filosofia di vita iscritta nel suo Dna.

I visitatori grandi e piccoli di Orticola possono partecipare, senza alcuna prenotazione, a 27 momenti di incontro, tra corsi, dimostrazioni, presentazioni di libri per gli adulti e a 12 per i bambini, che sono ripetuti nel corso dei tre giorni oltre 40 volte per permettere a chiunque di intervenire.

Sul sito www.orticola.org sono presenti tutti gli appuntamenti con aggiornamenti periodici su date, orari e tipologie.

MICOLTIVO, ORTO A SCUOLA – Orti progettati dai bambini, un mercatino dei prodotti raccolti, preparazione di ricette, ma anche lezioni a tema, il progetto MICOLTIVO entra nel vivo con la realizzazione degli orti in due Istituti Scolastici Comprensivi milanesi che consentirà di raccogliere i primi frutti entro l’estate.

Il progetto, promosso in collaborazione con l’Assessorato all’Educazione e all’Istruzione e al Verde del Comune di Milano, vede coinvolti, come promotori, importanti enti milanesi, Orticola di Lombardia, Fondazione Riccardo Catella ed Expo 2015 S.p.A.. Il pubblico potrà scoprire di più sull’iniziativa presso la stand dedicato nell’ambito della mostra, ed anche lasciare un contributo per la realizzazione dei prossimi orti didattici ricevendo un dono a tema orto. Per informazioni: www.micoltivo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.