Al via il Terzo Salone Cibo Sicuro a Milano, Roma e Napoli

umanitaria2Si apre contemporaneamente a Milano, Roma e Napoli il 15 ottobre, in concomitanza con la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, la terza edizione del Salone Internazionale della Ricerca, Innovazione e Sicurezza Alimentare, che proseguirà il 16 e 17 ottobre nell’ambito degli eventi per Expo 2015.

Saranno tre giorni di convegni, seminari e laboratori a carattere scientifico e divulgativo, interamente dedicati alla sicurezza alimentare con approfondimenti sulla lotta alle frodi alimentari e alle agromafie e con uno sguardo attento ai sistemi di controllo e autocontrollo, alla nuova normativa per l’etichettatura dei prodotti alimentari, agli insetti commestibili, ai progetti di cooperazione per lo sviluppo dell’agricoltura, al food packaging, alla nutraceutica e alla nutrigenomica.

La manifestazione, che prevede oltre 21 tra convegni, seminari ed eventi culturali, ma anche numerosi laboratori per le scuole primarie e secondarie, è stata organizzata per diffondere i valori del tema Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.LOGO_ARGA

Arga Lombardia Liguria, l’Associazione Interregionale Giornalisti Agricoltura Alimentazione Ambiente Territorio Foreste Pesca Energie Rinnovabili, collabora con il Salone, dopo la positiva esperienza degli anni precedenti, per incrementare l’attività divulgativa di quei temi che sono alla base della specializzazione del gruppo della FNSI.

andrea_mascaretti”Ci siamo affermati”, spiega Andrea Mascaretti, ideatore ed organizzatore del Salone Cibo Sicuro, “come la manifestazione pre-EXPO nazionale che più ha saputo convogliare in sé le sinergie di università, centri di ricerca, aziende, istituti per la formazione e l’aggiornamento professionale, scuole, associazioni di categoria”.

Il programma della tre giorni si sviluppa intorno a tre temi-guida: il 15 ottobre affronta il tema della Legalità e del Diritto e il dibattito ruoterà intorno al modello italiano adottato per contrastare le frodi alimentari e le agromafie; il 16 ottobre convegni, workshop e laboratori riguardano il tema prioritario dell’accesso al cibo e della sostenibilità ambientale, con approfondimenti sull’alimentazione a base di insetti commestibili; il 17 ottobre è dedicato a Tradizione e Innovazione, con partnership importanti come il network Wileurope (Women in PrintLeadership), Enterprise Europe Network, la più grande rete di servizi di assistenza gratuita della Commissione europea, a sostegno della competitività e dell’innovazione delle pmi.

La Terza edizione del Salone Internazionale della Ricerca, Innovazione e Sicurezza Alimentare vede dunque in apertura mercoledì 15 Ottobre 2014 dalle 9.00 alle 13.00 presso la Società Umanitaria di via Daverio 7 a Milano il convegno dal titolo CONTRASTO ALLE FRODI ALIMENTARI E ALLE AGROMAFIE: IL MODELLO ITALIANO, UN’ECCELLENZA PER EXPO 2015.

sicurezza_carneIn Italia le Forze dell’Ordine, le Autorità di Controllo e la Magistratura sono determinanti nella difesa dei prodotti dell’industria agroalimentare italiana dalle falsificazioni e nella lotta alla penetrazione delle mafie in un settore, quello dell’agroalimentare, fondamentale per l’economia del Paese e  il  cui  giro  d’affari  si  attesta  attorno  ai  14  miliardi  di  euro.  Le organizzazioni  criminali cercano  di  infiltrarsi  nell’intero  comparto  e  di controllarne tutta la filiera, dai campi agli scaffali. Mafia, Camorra e ’Ndrangheta possiedono terreni agricoli e li utilizzano per lo smaltimento di rifiuti tossici, sviluppano i loro interessi nel settore del commercio,  del  trasporto  e  della logistica  fino  all’acquisizione  di centri  commerciali.  Il sistema  italiano  di  controlli, prevenzione  e contrasto  alle  frodi  alimentari  e  alle  agromafie  rappresenta un’eccellenza da proporre come modello a livello internazionale.

umanitaria3Nel corso della mattinata con la moderazione di Angelo Maria Perrino, Direttore Affaritaliani.it e dopo i saluti delle autorità, si susseguiranno gli interventi del Generale di Divisione Cosimo Piccinno, Comandante dei Carabinieri per la Tutela della Salute (NAS), dell’On. Gianni Fava, Ass. Agricoltura Regione Lombardia, in DIFESA  DEI  PRODOTTI  IGP  DOP  E  IL  RISCHIO  DELLE CONTRAFFAZIONI ALIMENTARI, del Prof. Enzo Grossi, advisor scientifico Padiglione Italia Expo 2015, dell’On. Mario Mantovani, Ass. alla Salute Regione Lombardia, e dei principali attori del comparto agroalimentare italiano come testimonianza dell’impegno profuso in un’azione congiunta e condivisa:
Alberto Ancora, Vice Presidente Agrofarma-Federchimica
Davide Calderone, Direttore ASSICA Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi
Antonio Boselli, Presidente Confagricoltura Milano Lodi e Monza Brianza e componente della  giunta esecutiva di Confagricoltura con delega ad EXPO
Stefano Berni, Direttore Generale Consorzio Grana Padano
Francesco  Loreto,  Direttore  del  Dipartimento  di  Scienze  Bio agroalimentari CNR
Marco Sachet, Direttore Istituto Italiano Imballaggio
Massimo Artorige Giubilesi, Vice Presidente Ordine Tecnologi Alimentari Lombardia e Liguria
Gianluca Carenzo, Direttore Parco Tecnologico Padano

Ricordiamo ai colleghi giornalisti la possibilità di ricevere i crediti formativi per i convegni in programma sotto specificati, dopo aver effettuato regolarmente l’iscrizione attraverso la piattaforma SIGeF:

15 ottobre – ORARIO: 14.30-16.30
DALLA TECNICA ALLA NORMA E RITORNO
2 CREDITI ORDINE GIORNALISTI

16 ottobre –  ORE: 9.00 – 13.00
LE NUOVE SFIDE PER L’IMPRESA AGRICOLA.
Modelli, mercati, tecnologie e soluzioni per l’agricoltura del futuro
4 CREDITI ORDINE GIORNALISTI

17 ottobre  – ORARIO: 14.30 – 17.30
NUTRACEUTICA: QUALI OPPORTUNITÀ PER ALLEVATORI E PRODUTTORI
3 CREDITI ORDINE GIORNALISTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.