Al via domani a Trezzo sull’Adda il primo festival internazionale dei parchi

Trezzo sull'Adda - Centrale idroelettrica TaccaniPrima edizione per l’International Parks Festival (www.internationalparksfestival.com): da domani, giovedì 1 a domenica 4 maggio 2014, presso la  Centrale Enel Taccani di Trezzo sull’Adda (Milano), si terranno convegni, esposizioni e workshop tutti dedicati all’ambiente e alla sua tutela.

Nomi importanti tra i relatori, diverse esperienze di parchi stranieri e un nutrito calendario dedicato alle esposizioni: questa è l’edizione 2014 di International Parks Festival, un festival tematico che nella sua specificità trova elementi multidisciplinari e si apre a un duplice ruolo, da un lato momento d’incontro tra operatori, istituzioni, tecnici e dall’altro contenitore di conoscenza per i cittadini.

Scarica qui il programma.

Claudia Terzi sorrideTra gli ospiti, all’interno degli 11 appuntamenti costituiti da convegni, workshop e conversazioni, anche Maurizio Martina, Ministro delle Politiche agricole e forestali, Barbara Degani, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Luca Mercalli, Presidente della Società Metereologica Italiana, Tobia Scarpa, Architetto, Claudia Terzi (nella foto), Assessore all’Ambiente di Regione Lombardia, Agostino Agostinelli, Presidente del Parco Adda Nord e Vicepresidente di Federparchi.  Diversi gli ospiti stranieri in rappresentanza di enti ambientali: tra gli altri Stephen Wilkinson, della Lee Valley Regional Park Authority dal Regno Unito, Radovan Durutovic, Direttore del Parco Nazionale Fruska Gora dalla Serbia e Teresa Lana Diaz Direttore dell’Ecomuseo di Somiedo dalla Spagna.

 “Si tratta di un evento importante –  ha sottolineato  l’assessore lombardo all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi – dal respiro internazionale, che darà l’occasione alle istituzioni, ai parchi, agli esperti del settore di confrontarsi sul presente e il futuro di queste aree verdi e delle meraviglie che rappresentano”. 

“Il Festival nasce per ascoltare e far ascoltare i punti di vista dei parchi –  ha commentato il presidente del Parco Adda Nord e vice presidente di Federparchi Agostino Agostinelli – di chi opera in aree da tutelare e conservare, sia l’un l’altro che da istituzioni, associazioni e da tutta la rete di relazioni di esperti e fornitori di tecnologie e servizi”.

international parks festival volantinoEssere a International Parks Festival significa avere occhi, bocca, orecchie, naso e gambe  per le sfide di oggi e domani. Cogliere la possibilità di parlare di economia, di sviluppo sostenibile, di tutela e conservazione nell’ottica di essere volano economico del territorio, sostegno delle attività produttive e di servizi che operano in queste aree, capire le possibilità di diventare testimonial della green economy promuovendo idee innovative per il sostegno economico di questi beni comuni, materiali e immateriali, insostituibili per il futuro dell’umanità.

parco serbo“Oggi nel mondo sempre più globalizzato – ha dichiarato Danilo Villa, Sindaco di Trezzo sull’Adda – i parchi, le riserve naturali, gli ecomusei, le aree protette sono ‘paladini’ storico ambientali dei territori. Il ruolo dei Comuni in questa sfida è essenziale per riaffermare i valori delle nostre Comunità, per dare forza e sostegno a questi valori e all’idea di fare rete per sostenere uno sviluppo ecosostenibile”.

Il Festival si articolerà in percorsi finalizzati a sostenere e a stimolare “la creatività della natura” e dei paesi che la vivono . “Si vuole intraprendere – ha detto Daniele Baronio, Presidente di Fe.da. srl, uno degli organizzatori del festival – un percorso che, nella sua essenza propositiva, vuole essere un viaggio che si animerà di aspetti tecnici, culturali, espositivi e di spettacolo, accogliendo tutte le esperienze nazionali e internazionali, valorizzandole e rendendole fruibili al grande pubblico. International Parks Festival è l’appuntamento che dà valore alla natura”.

paesaggio marino

Per tutta la durata del Festival sono previste diverse esposizioni curate da International Parks Festival in collaborazione con Adiconsum, Cittadinanzattiva, Associazione Milano-Arte, Politecnico di Milano, GestEdil e con il fotografo Mario Donadoni.

Parlare di parchi è, ancora oggi, raccontare delle storie. I territori presenti, nella loro diversificazione, sono chiamati a presentare e rappresentare i “luoghi” vicini e lontani di “fruizione”. Durante il Festival sarà così possibile, per il visitatore, indirizzarsi a scoprire il suo futuro contatto con la natura, le esperienze, i popoli e trovare nelle informazioni e comunicazioni offerte, la realizzazione dei propri percorsi, la programmazione  di escursioni, attività didattiche e viaggi.

Il Festival gode del patrocinio di Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali, di Federparchi, delle Province di Milano, Bergamo, Lecco e Monza Brianza, della Presidenza e Segretariato Permanente della Convenzione delle Alpi , dell’Università degli Studi di Bergamo, dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano e di Bergamo, dei Comuni di Vaprio d’Adda e Capriate San Gervasio, di Coopagri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.