Lombardia. Vini, Fava: rilancio Ascovilo parte da Expo 2015

Torrone Fava Valorizzazione dell’uva e del vino in bottiglia lombardi, puntando sulla qualità e su un programma di promozione di prospettiva internazionale; rilancio di Ascovilo anche attraverso la dinamica presenza di tutti i vini regionali a Expo negli spazi del Padiglione della Lombardia. Questo il percorso per un ripensamento di obiettivi e di crescita di Ascovilo indicato dall’assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia Gianni Fava oggi intervenuto alla riunione dell’associazione che riunisce i consorzi vinicoli lombardi.

RIVEDERE MISSIONE PER COMPETERE NEL MONDO – “La missione di Ascovilo – ha detto l’assessore Fava – deve adeguarsi ai tempi e a quanto succede in giro per il mondo: è necessario spingere su marchi territoriali e, per noi, l’unico marchio è il ‘made in Italy‘”.

VINI LOMBARDI A EXPO – “Regione Lombardia – ha assicurato l’assessore Fava – è pronta a schierarsi a fianco di Ascovilo e sostenerla, a partire da Expo. Assecondando il desiderio del presidente Maroni, che vuole promuovere negli spazi di Regione Lombardia all’Esposizione Universale il sistema agroalimentare lombardo, Ascovilo e l’Associazione Italiana Sommelier possono gestire un palinsesto di eventi e di degustazioni caratterizzato dalla presenza di tutti i vini lombardi”.

NEL PADIGLIONE LOMBARDIA ‘ENOTECA’ VETRINA – “Metteremo a disposizione dei vini e dei prodotti del territorio lombardo – ha precisato Fava – oltre 150 metri di area espositiva in quello che, a Expo, è l’unico padiglione dedicato a una sola regione, la nostra. Quello è il luogo in cui si potranno commercializzare i prodotti e le nostre eccellenze, ma non commerciare”.

FUORI EXPO IN PIAZZA CITTA’ DI LOMBARDIA – “Per far assaggiare e vendere i prodotti lombardi – ha concluso l’assessore Fava – stiamo pensando ad affiancare a quello presente in Expo anche altri spazi – ‘fuori Expo‘ – come ad esempio Piazza Città di Lombardia che può certamente diventare il luogo in cui degustare e acquistare le nostre migliori eccellenze“.

ASSOCIAZIONE STORICA – AS.CO.VI.LO. (Associazione Consorzi Vini Lombardi) si è costituita nel 1977. Ne sono stati fondatori i consorzi dell’Oltrepò Pavese e il Consorzio Volontario per la difesa dei vini tipici di Brescia. Successivamente, si associarono i Consorzi Vini Mantovani, Valcalepio, Valtellina e San Colombano.
I PRESENTI ALLA RIUNIONE – Alla riunione di oggi erano presenti, oltre al presidente Mamete Prevostini (Consorzio Valtellina), Emanuele Medolago Albani (Valcalepio), Davide Fasolini (Valtellina), Sante Bonomo (Ente vini Brescia), Mario Danesi (Montenetto), Pietro Nera (Valtellina), Filippo Nevelli (Oltrepo pavese), Diego Bassi (San Colombano). (Ln)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.