S’inaugura con Fava e Melazzini la 61a edizione dell’Autunno Pavese DOC

logoSi apre domani 4 ottobre alle 16.30 alla presenza dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Gianni Fava, e dell’Assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione, Mario Melazzini, la 61° edizione di “Autunno Pavese Doc”, in programma a Pavia nella sede di Palazzo Esposizioni fino a lunedì 7. Insieme ai prodotti tipici pavesi saranno i protagonisti anche quelli lombardi e di altre regioni italiane che hanno reso famoso il Made in Italy nel mondo. La principale vetrina dell’enogastronomia della provincia di Pavia si apre infatti alle specialità di altri territori, grazie alla presenza delle Camere di Commercio di Brescia, Mantova, Cremona, Sondrio e della Camera di Commercio di Imperia.

degustazioniwebPer gli appassionati di cucina i corsi saranno tenuti dal noto chef Sergio Barzetti, cui quest’anno si aggiungono anche Slow Food Pavia, la Pro Loco di Dorno e il panificatore Luca Bergamaschi. Cucina e psiche, il mondo del risotto, i segreti della pasta madre, cucinare lento, i sapori dell’autunno, sono alcuni dei laboratori organizzati per questa edizione.

Nella quattro giorni di degustazioni e laboratori di arte culinaria, non mancheranno gli inarrivabili risotti cucinati nelle quattro sere con ricette sempre diverse: si parte il primo giorno con risotto borlotti e pancetta croccante cucinato dall’osteria “La gallina fumante”, sabato 5 la “Corte dell’Oca” presenterà il risotto con pasta di salame d’oca, domenica la “Locanda della Pesa” cucinerà il risotto con zucca e gorgonzola e, gran finale, lunedì 7 il ristorante “Antichi Sapori” metterà in scena un risotto con pasta di salame e bonarda.

Ci proponiamo come la vetrina più seguita e accreditata di promozione della tradizione e della produzione agroalimentare del territorio – afferma il presidente della Camera di Commercio di Pavia Giacomo de Ghislanzoni Cardoli – in virtù di un prestigio raggiunto e da tutti riconosciuto grazie alle 61 edizioni e all’attenzione costante alla qualità, alla varietà delle proposte, alla continua innovazione”.

Pizzoccheri_2_700x700La novità culinaria di quest’anno sarà un piatto tris con le specialità della cucina lombarda: dai malfatti ai pizzoccheri, dalla polenta taragna ai ravioli di zucca, dagli gnocchi del Lario ai ravioli d’oca.

Questa edizione segna inoltre il ritorno della pizza che verrà proposta nelle quattro sere con ingredienti pavesi quali il peperone di Voghera, il salame d’oca, la cipolla di Breme, il formaggio Stafforella. Il tutto sempre abbinato ai vini dell’Oltrepò Pavese che saranno i grandi protagonisti con degustazioni e serate dedicate a conoscere il Riesling, la Bonarda e l’ultimo arrivato il Casteggio.

Autunno pubblico1webSi parlerà anche di vino biologico e biodinamico e verranno presentati giovani produttori oltrepadani e le signore del vino pavese. Il salame di Varzi e il salame d’oca di Mortara insieme ai formaggi pavesi e a prodotti di nicchia come la zucca di Dorno e la cipolla rossa di Breme  saranno le altre “tappe” del gusto che Autunno Pavese propone.  Sarà inoltre presentato venerdì 4 ottobre alle ore 17.00 il “Paniere Pavese”, iniziativa promossa da Provincia di Pavia e Camera di Commercio e che costituirà il biglietto da visita di Pavia in vista di Expo 2015.

Spazi e laboratori per bambini curati dalle Fattorie Didattiche, attività a cavallo con tecnici di equitazione fanno di Autunno Pavese una rassegna rivolta soprattutto alle famiglie.

Autunno Pavese Doc

4-7 ottobre / Pavia- Palazzo Esposizioni, Piazzale Europa
venerdì e lunedì 17.00 – 24.00 / sabato 15.00 – 24.00 /
domenica 11.30 – 24.00

Programma completo: www.autunnopavesedoc.it

Ingresso 5 euro / Ridotto 2.50
Dal sito www.autunnopavesedoc.it è possibile scaricare il tagliando che, presentato alle casse, dà diritto all’ingresso ridotto.

Info: Tel. 0382 393237 / 412
autunnopavese@pv.camcom.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.