Il Fuori Expo delle Piccole Imprese

IMV_logo_def_pantoneSi chiama Italian Makers Village, ma è una realtà tutta italiana pensata da Confartigianato per accogliere a Milano, in via Tornona 32, le piccole eccellenze artigiane italiane per tutta la durata di Expo 2015 .

Guardate il video

Con il Patrocinio di Expo, con Alta Qualità come main partner e Radio Italia come media partner, sarà un luogo d’incontro, dove emozionarsi e sperimentare, dove scoprire e gustare le ricchezze di un territorio, quello italiano, di grandi tradizioni enogastronomiche. Aperto a tutti con ingresso gratuito dalle 11 alle 24, raccoglierà in 1.800 metri quadrati, a rotazione setimanale, 800 imprese italiane di ogni settore merceologico, 27 paesi stranieri protagonisti delle Country Week dedicate a ciascun Paese, e 12 delegazioni commerciali individuate in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Commercio Estero.

Foto_confPer realizzare il villaggio, Confartigianato ha dato vita a una società dedicata, Confartigianato for Expo, per selezionare il meglio delle eccellenze artigiane. Il Fuori Expo sarà qui rappresentato da realtà provenienti dai settori chiave della produttività italiana: agrifood, moda, design e meccanica.

“Dei circa 1000 eventi che intendiamo proporre nei 180 giorni di Expo”, ha spiegato Marco Granelli, Presidente di Confartigianato for Expo, “oltre 500 saranno culturali e di intrattenimento per proiettare l’idea del nuovo artigiano, dell’artigianato digitale. Racconteremo il “saper fare” attraverso i suoi protagonisti e il mondo della cultura. Al centro dell’iniziativa c’è il visitatore: non solo spettatore passivo, ma figura direttamente coinvolta”.

logo AQ PANT411Sarà Alta Qualità in collaborazione con l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (nata dall’associazione Slow Food), a curare tutte le inziative che ruoteranno attorno al cibo e al gusto promosse da Alta Qualità Food Village per informare e formare sul valore del prodotto italiano attraverso la ristorazione, ma anche show-cooking, laboratori, percorsi degustativi, incontri educational ed eventi culturali che racconteranno le eccellenze del nostro settore enogastronomico. “Un grande progetto”, ha commentato Dario Marchesi, Presidente di Alta Qualità, “pensato per avvicinare il pubblico ai produttori e per dimostrare quanto queste realtà siano rimaste pulite, oneste, vere e ricche di passione. Un’area che creerà il collegamento tra i sensi e gli elementi della natura, dove scoprire, comprendere ed apprezzare prodotti unici della nostra terra selezionati con cura”.

Rendering IMVwebCertamente una grande opportunità, quella di Expo 2015, che Confartigianato ha saputo cogliere ponendosi come una delle idee più innovative e propositive per il Fuori Expo. Per Cesare Fumagalli, Segretario nazionale Confartigianato, infatti il Padiglione Italia potrà fungere da hub per rimbalzare i visitatori in via Tortona in modo da ottimizzare al massimo la presenza dell’Associazione di categoria e guardare al futuro.

“L’Esposizione Universale”, ha evidenziato Fumagalli, “è un’importante occasione per far nascere iniziative stabili in ottica di internazionalizzazione e digitalizzazione delle PMI, iniziative che lascino il segno anche dopo i sei mesi di Expo. In particolare, cercheremo di mettere in rete tutte le imprese coinvolte per accompagnarle sui mercati internazionali attraverso una piattaforma e-commerce.”

LOGO RadioItalia_BACKDROPMedia Partner del progetto anche Radio Italia che sosterrà e promuoverà l’iniziativa attraverso una campagna di comunicazione e la presenza all’interno della location di speaker e dj per dirette live, dj set e attività di animazione.

 Info: www.italianmakersvillage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.