Dalla tradizione cremonese: la radice amara in festa a Soncino

radici soncino

Arga Lombardia e Liguria segnala che si apre domani a Soncino (CR), nella quarta domenica di ottobre, la 46esima Sagra delle Radici, organizzata dalla Pro Loco. Dalle 10 alle 19 con ingresso gratuito, intrattenimenti e degustazioni nella piazza del Comune, dove saranno anche allestiti gli stand dei borghi più belli d’Italia, dal Garda alle Dolomiti.

Da oltre trent’anni si riconferma il successo di un appuntamento originale con un prodotto unico dell’agricoltura cremonese e in particolare dell’antico Borgo di Soncino: la radice amara. Ha la forma di una carota e viene raccolta in autunno-inverno. È buona e gustosa e si consuma come una verdura. Ma è anche un depurativo eccezionale. Questo grazie all’inulina che produce benefici effetti sull’intestino e sul sangue.
Durante la festa, alcuni cittadini, indossati i tradizionali costumi dei popolani, fanno cuocere in grossi pentoloni le radici preparate il giorno precedente in acqua e limone. E le distribuiscono con salamelle e buon vino novello ai tavoli sistemati sotto i portici della piazza principale. 

Anche quest’anno sarà riproposto il CICORE’. Ovvero una gustosa bevanda derivata dalle radici, ampiamente diffusa e utilizzata in Francia ma del tutto sconosciuta in Italia. Per questo, ai banchetti sarà anche possibile gustare il caffè alla nocciola, caramello, vaniglia e tantissimi dolci con l’estratto di radici.

Band locali

Allieteranno la giornata delle Radici a Soncino intermezzi musicali con le bande locali e i gruppi folcloristici, mentre sarà sempre possibile degustare le specialità proposte dai produttori soncinesi. Nonchè assaggiare i ‘Fasulin de l’öc con le cudeghe‘ di Pizzighettone (Cr) e il ‘Salva con le tighe’ di Crema (Cr).

Contatti:
0374 84 883 oppure 0374 84 499
 
prolocosoncino@tin.it
info@comune.soncino.cr.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.