Da San Miniato a Milano: dedica a Pietro Bucalossi


Cosa lega Milano a San Miniato, in Toscana, il risotto giallo al tartufo bianco, la nebbia alle colline toscane? Ve lo svela Arga. C’è, infatti, un filo che connette il capoluogo lombardo al territorio in provincia di Pisa: è Pietro Bucalossi, sindaco purtroppo dimenticato dalla sua Milano. Nonchè scienziato e parlamentare insigne, nato proprio a San Miniato.

Pioniere della lotta ai tumori

Ministro della Repubblica Italiana, Vice Presidente della Camera, Sindaco sotto la Madonnina dal 1964 al ’67, pioniere nella lotta contro i tumori, nato nei primi anni del ‘900 nella cittadina a metà strada tra Firenze e Pisa. Dopo aver conseguito la laurea in Medicina all’Università di Pisa, vinse il concorso dell’Istituto nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano e si trasferì da San Miniato a Milano.

Bilancio in pareggio

Della sua attività di sindaco si ricorda soprattutto il rigore economico. Ovvero la ricetta grazie alla quale riuscì a riportare il bilancio comunale in pareggio praticando drastici tagli alle spese di rappresentanza.

Spending review

Un antesignano della cosiddetta “spending review”, il taglio dei costi della politica, e non solo. Durante il suo mandato però venne anche inaugurata la prima linea metropolitana di Milano, la rossa M1.

Olio e pane toscano

Noto ai più per la legge che porta il suo nome, Pietro Bucalossi, ai ricevimenti ufficiali, preferiva gustare una fetta di pane tostato con qualche goccia di olio d’oliva della Toscana. E che apprezzava moltissimo.
Sabato 10 novembre alle 9,30 verranno dedicati alla sua memoria i giardini pubblici della sua San Miniato. L’evento vedrà la partecipazione di personalità e autorità della Toscana, della politica italiana e della medicina.
 

Comitato d’onore

Per l’occasione è stato costituito anche un comitato d’onore a cui hanno aderito, fra gli altri, Paolo Veronesi, Giuliano Pisapia, Giuseppe Dodi, Vannino Chiti, Gianfranco Fini, Maurizio Lupi, Giorgio La Malfa, Ermete Realacci ed Enrico Rossi.
La sua semplicità e l’attaccamento per uno dei prodotti tipici della sua terra di origine, inseriscono l’intitolazione dei giardini pubblici della città di San Miniato alla sua memoria come evento di rilievo nella mattinata di inaugurazione della 42esima Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.