Cascina Sofia e micro ortaggi, eccellenze della Brianza

Cem giornalistiUna giornata di conoscenza del territorio e delle sue eccellenze alimentari e ambientali. È stata organizzata da Arga Lombardia Liguria con l’obiettivo di scoprire e far conoscere due realtà particolarmente innovative della provincia di Monza e Brianza.

Prima tappa a Cavenago, presso Cascina Sofia, sede di Cem Ambiente Spa, alla scoperta della ex discarica, oggi oasi verde aperta al pubblico per 5 domeniche all’anno grazie all’intraprendenza dell’Amministratore unico Virginio Pedrazzi.

I NUMERI DI CEM AMBIENTE (dati 2014)
Comuni serviti :51
Bacino : 340 kmq
abitanti: 461.250
produzione totale rifiuti: 206.932 ton
percentuale raccolta differenziata: 71,5%
tonnellate di Co2 risparmiata: 140mila
produzione procapite rifiuti: 1,23 Kg/ab/gg rifiuti
25 tipologie di rifiuti raccolti in forma differenziata
zero campane e cassonetti sul territorio
44 piattaforme ecologiche in gestione

Seconda tappa a Mezzago, presso lamicro ortaggi titolare con giornalisteCooperativa Pianeta natura dove il sindaco Giorgio Monti ha presentato l’asparago rosa, specialità del luogo nota in tutto il mondo, e i giovani imprenditori della cooperativa hanno presentato la loro innovativa produzione di micro ortaggi, unica in Italia.

CASCINA SOFIA, EX DISCARICA OGGI OASI APERTA AL PUBBLICO – Cem Ambiente è la società che si occupa del ciclo integrato dei rifiuti su un bacino di 51 Comuni della Provincia di Milano e di Monza e Brianza.

Cem impianto (esterno)Nata nel 1973, dal 1996 è stata trasformata in azienda speciale e nel 2003 è diventa società per azioni di proprietà dei comuni soci. Gestisce la raccolta dei rifiuti e la raccolta differenziata, lo spazzamento delle strade, le piattaforme ecologiche comunali e gli impianti di trattamento e recupero dei rifiuti.

Da vent’anni Cem ha anche in carico la gestione della ex discarica di Cavenago, dove sono stati portati anche i rifiuti dell’emergenza milanese degli anni 80, che oggi si presenta come un’oasi di 30 ettari ricca di flora e fauna, di zone umide, boschi e prati.

Una sorpresa per il visitatore che non conosce il luogo e che certamente non si immagina di trovare tanto verde, tanta natura, tanto ordine e pulizia.

Cem raccolta prugneE si stupisce di certo quando vede che può persino cogliere susine e albicocche dal gusto straordinario, prendendo direttamente i frutti maturi dagli alberi nati sopra, è caso di dirlo, una montagna di rifuti. Per saperne di più www.cemambiente.it

DOVE NASCONO I MICRO-ORTAGGIDopo Cavenago è stata la volta di Mezzago, nella sede della cooperativa PianetaNatura, una giovane realtà agricola, che propone un approccio diverso nei confronti della natura e della produzione del cibo, e che mira a portare in cucina prodotti di alto valore nutrizionale, a km 0 e a basso impatto ambientale.

micro ortaggi larga inquadraturaI giovani imprenditori che ci lavorano producono micro ortaggi di piante aromatiche e spontanee, raccolte prima del loro completo sviluppo dopo la formazione delle prime due foglioline.

I micro ortaggi di PiantaNatura vengono coltivati in serra, partendo da sementi di alta qualità e in substrato biologico certificato, senza l’utilizzo di pesticidi né fertilizzanti.

micro ortaggi cipollaI micro ortaggi contengono in media livelli 5 volte più elevati di vitamine e carotenoidi rispetto alle rispettive piante adulte. Durante la visita li abbiamo assaggiati e il sapore di questi piccoli e delicati vegetali è davvero stupefacente. Per saperne di più: www.pianetanatura.it

L’ASPARAGO ROSA – Nessun assaggio, perché la stagione è finita. Ma il racconto di come nasce e come viene promosso l’asparago rosa di Mezzago fatta dal sindaco Giorgio Monti è stata davvero interessante.

Mezzago sindacoHa spiegato i motivi del caratteristico colore e le qualità organolettiche, dovute alle condizioni del territorio argilloso ricco di minerali ferrosi.

Ha posto l’accento sul riuscito tentativo di valorizzazione di un prodotto locale attraverso la stretta relazione tra produzione e consumo di cibo, in una dimensione tutta locale strettamente legata al territorio di provenienza.

Un modello di agricoltura periurbana di pregio, ormai nota in tutto il mondo. Per saperne di più: www.asparagorosa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.