Le cicogne in Lombardia, domenica 16 Giugno a Cerro al Lambro il Cico Day

  

Domenica 16 giugno dalle 10 alle 13 a Cerro al Lambro, a sud-est di Milano a pochi km da Melegnano, sul sagrato della parrocchia è stato scelto un modo originale per celebrare la “Giornata nazionale della cicogna bianca” della LIPU.

La Lega Italiana Protezione Uccelli  si appresta a festeggiare il consolidato ritorno della cicogna bianca nel nostro Paese, una delle specie più conosciute e amate dalle persone, un animale maestoso e imponente, protagonista di leggende positive e molto note come quelle relative all’amore coniugale e filiale. Una specie che la LIPU da decenni sta proteggendo sul territorio nazionale con azioni dirette di tutela dei siti e dell’areale in cui si riproduce.

Il Cicogna Day di domenica 16 (programma su www.lipu.it e pagina Facebook della LIPU) ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica alla conoscenza e salvaguardia di questo splendido animale attraverso una serie di eventi che si terranno in tutta Italia: in Lombardia, a Cerro al Lambro, si potrà osservare la coppia e il pulcino posizionati nel nido realizzato sul campanile della chiesa del paese; a Milano un banchetto informativo ci illustrerà la mappa dei nidi (in crescita) di cicogne presenti nel territorio regionale e un bilancio sulle nuove nascite nella primavera 2013.

In particolare, a Cerro al Lambro da tre anni una coppia di cicogne torna a nidificare sul campanile della parrocchia. Con l’assistenza dei volontari dela LIPU domenica i visitatori potranno osservare al binocolo la coppia e il pullo che sta allevando da qualche settimana.

Si potranno scattare le proprie foto al nido e a questo uccello con una macchina fotografica professionale e i più piccoli costruiranno il fac simile di un nido di cicogna a grandezza naturale.  Il ritorno delle cicogne selvatiche nelle province di Milano, Lodi, Pavia è importante in quanto si tratta di un uccello tipico della pianura a sud di Milano, come è attestato da numerose fonti storiche e in particolare dalla sua presenza sullo stemma dell’Abbazia di Chiaravalle Milanese, sul quale la cicogna compare con un serpente in bocca.

La cicogna ha una dieta alimentare molto varia ed in collegamento diretto con lo stato della biodiversità nelle aree dove nidifica. La sua presenza quindi è già di sé un indizio dell’inizio del miglioramento dello stato dell’ambiente e anche di buon auspicio perché questo volatile è tradizionalmente associato alla nascita, consentendo uno sguardo positivo verso il futuro, basandosi però sempre sulle conoscenze acquisite nel passato in un rapporto sostenibile con l’ambiente.

La LIPU nazionale sta promuovendo un progetto per monitorare la presenza della cicogna bianca (Ciconia ciconia), per favorire un miglioramento della sua diffusione allo stato selvatico e un aumento delle presenze in rapporto al territorio.

La LIPU Milano organizzerà presto un programma di monitoraggio e censimento a partecipazione diffusa, invitando i cittadini dei Comuni dove si opererà a collaborare, dopo aver partecipato ad opportuni momenti formativi, curati sempre da LIPU, in modo da poter frequentare il proprio territorio conoscendone le eccellenze e le problematiche ed insieme promuovendo progetti di miglioramento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.