Inaugurazione mostra “Gonzaga. I volti della storia” a cura di Giancarlo Malacarne

Margherita GonzagaI Gonzaga tornano in mostra a Mantova nell’anno di Expo, con una esposizione a carattere genealogico-iconografico curata dallo storico Giancarlo Malacarne, che ricostruisce, attraverso ritratti, oggetti e pergamene, la storia della grande dinastia gonzaghesca, che governò per quattro secoli lo stato mantovano, percorrendo il Medioevo, il Rinascimento e l’Età Moderna.
L’inaugurazione dell’esposizione è in programma domenica 12 aprile alle ore 17 al Museo Diocesano “Francesco Gonzaga”, in Piazza Virgiliana, 55 a Mantova (Tel. e fax 0376-320602). Resterà aperta fino al 20 settembre 2015.

Grazie ai prestiti di alcuni collezionisti privati, la mostra offre un’immagine inedita dei signori di Mantova, mediante un centinaio di preziose testimonianze mai esposte al pubblico, che vanno dalla ritrattistica di corte alle medaglie celebrative, dalle mappe genealogiche alle armi, dalle ceramiche ai cofanetti. Tra le opere presenti, di grande interesse storico-documentario è il gruppo di venti dipinti che costituisce la serie completa, unica al mondo, dei Gonzaga dominanti in Mantova, appartenenti alla linea primogenita e di Nevers: i volti della storia, come richiama il titolo dell’evento.
La mostra, curata da Giancarlo Malacarne e allestita da Roberto Soggia, è corredata di catalogo e si arricchisce di iniziative collaterali, che prevedono visite guidate all’esposizione stessa, alle sale gonzaghesche del Museo, alla basilica palatina voluta dal duca Guglielmo e ai siti memoriali dei Gonzaga in Emilia.
Alla mostra aderiscono, oltre a numerosi collezionisti, il Museo Gonzaga di Novellara, la Biblioteca Maldotti di Guastalla, la Biblioteca Teresiana di Mantova e la Collezione Unicredit.

IL CURATORE DELA MOSTRA

Giancarlo Malacarne, storico e giornalista, è direttore della rivista d’arte, storia e cultura “Civiltà Mantovana”, per la quale ha redatto numerosi saggi; collabora con giornali, riviste e pubblicazioni di carattere storico. Nel 2004 gli è stato assegnato il I premio nazionale “Orio Vergani” dell’Accademia Italiana della Cucina per il libro “Sulla mensa del Principe”. E’ autore di:
– Araldica Gonzaghesca, la storia attraverso i simboli (1992);
– Mantova, la Dama del Lago (racconti, 1993);
– Sabbioneta, l’anima di un uomo (romanzo storico, 1994);
– Il mito dei cavalli gonzagheschi. Alle origini del purosangue (1995);
– Il Palazzo Ducale di Mantova. Immagini da un sogno dinastico (1996);
– La luna rotta (racconti mantovani, 1997);
– Barbara Hohenzollern del Brandeburgo – Il Potere e la Virtù (1997);
– Le cacce del Principe – L’ars vMalacarneenandi nella terra dei Gonzaga (1998);
– Mantova – Sulle ali di un sogno (racconti, 1999);
– Sulla mensa del Principe – Alimentazione e banchetti alla Corte dei Gonzaga (2000);
– Chi ha ammazzato Isabella d’Este? Un giallo mantovano (indagine giornalistica, 2001)
– Le feste del Principe – Rituali giochi divertimenti spettacoli di corte (2002)
– I signori del cielo – La falconeria a Mantova al tempo dei Gonzaga (2003)
– Ascesa di una dinastia – Da Luigi a Gianfrancesco (1328-1432) (I volume dell’opera in cinque tomi I GONZAGA DI MANTOVA – Una stirpe per una capitale europea) (2004);
– Il sogno del Potere – Da Gianfrancesco a Francesco II (1432-1519) (II volume dell’opera in cinque tomi) (2005);
– La vetta dell’Olimpo – Da Federico II a Guglielmo (1519 – 1587), (III volume dell’opera in 5 tomi) (2006)
– El più soave et dolce et dilectevole et gratioso bochone – Amore e sesso al tempo dei Gonzaga, a cura di C. Cipolla e G. Malacarne, FrancoAngeli, 2006
– Splendore e declino – Da Vincenzo I a Vincenzo II (1587-1627) (IV volume dell’opera in 5 tomi) (2007);
– Nel nome del Sangue – I cavalieri del Redentore
– Mantova, Società per il Palazzo Ducale, 2008
– Morte di una dinastia – Da Carlo I a Ferdinando Carlo (1628-1708) (V volume dell’opera in 5 tomi) (2008)
– Giochi e gioco del calcio tra Medioevo ed Età Moderna – Note documentarie sui calcianti gonzagheschi (2009)
– GONZAGA: Genealogie di una dinastia – I nomi e i volti (2010)
– Bundén e il suo territorio – Tradizioni religiose e rituali della mensa, con C. PRANDI (2011)
– Lords of the sky – Falconry in Mantua at the time of the Gonzagas (2011)
– Fruscianti vestimenti e scintillanti gioie – La moda a corte nell’età gonzaghesca (2012)
– Il trionfo del gusto – La cucina nell’Età Gonzaghesca tra alimentazione e ritualità conviviali (2013)
– La cucina mantovana nel XIX e XX secolo- La tradizione retaggio culturale famigliare e territoriale (2013)
– PANHISTORIA: La tradizione del pane nel Mantovano – Sacralità Simboli Suggestioni, (2015)

Suoi saggi compaiono in: Atti e memorie dell’Accademia Nazionale Virgiliana (1992); commentario al fac-simile del codice De Sphaera (1995, edizione in quattro lingue); Vespasiano Gonzaga (1996); Monete e medaglie di Mantova e dei Gonzaga dal XII al XIX secolo – La collezione della Banca Agricola Mantovana (1997); commentario al fac-simile del Libro di devozione di Alberto di Brandeburgo (1997, edizione in quattro lingue); commentario al fac-simile dell’Offiziolo alfonsino (2004); moltissime altre pubblicazioni di carattere storico-scientifico.
Apprezzato conferenziere ha inoltre curato l’allestimento delle mostre araldiche nel Palazzo Ducale di Sabbioneta (1992) e nel Palazzo Ducale di Mantova (1993).

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
info@museodiocesanomantova.it
www.museodiocesanomantova.it

Ufficio stampa:
349 4539179
mostra.gonzaga.2015@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.