Cibo sicuro e sicurezza del cibo. Iniziative e convegni all’Umanitaria di Milano

LogoFoodSafetySi apre domani a Milano in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione indetta dalla FAO e con il Patrocincio di Expo e della Regione Lombardia la seconda edizione del Salone Internazionale della Ricerca, Innovazione e Sicurezza Alimentare: un evento che si inserisce nell’ambito delle iniziative dedicate alla Esposizione Universale del 2015 nel capoluogo lombardo.

“Il Salone”, ha commentato il dott. Amos Nannini, Presidente della Società Umanitaria, dove si svolgerà la manifestazione, “è la più importante ‘vetrina’ sul tema della sicurezza alimentare prevista a Milano quest’anno”.

L’iniziativa coinvolge aziende e istituzioni, centri di ricerca, università, cittadini e, al suo interno, sono previsti anche laboratori didattici e informativi per le scuole.  Quale testimone del “valore nazionale”, inoltre, e in vista di Expo, la Società Umanitaria ha deciso quest’anno di coinvolgere anche le proprie sedi di Roma e Napoli che completeranno la programmazione con attività proprie specificatamente inserite ed organizzate per il Salone.

umnitariaDomani nel Salone degli Affreschi di via San Barnaba 48 si apriranno i lavori alle ore 9.15 con il CONVEGNO CIBO SICURO E SICUREZZA DEL CIBO. LA TRADIZIONE E L’INNOVAZIONE ITALIANA VERSO EXPO 2015 moderato da Roberto Rabachino, Presidente Associazione Stampa Agroalimentare Italiana.
Seguirà alle 11.30 la tavola rotonda con le istituzioni moderata da Mimmo Vita, Presidente Unaga, a cui prenderanno parte Roberto Arditti, Direttore Relazioni Istituzionali Expo2015 SpA, Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute, Maurizio Martina, Sottosegretario alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Giuliano Pisapia, Sindaco Comune di Milano, Mario Mantovani, Vice Presidente Regione Lombardia e Assessore alla Salute, Cristiana Muscardini, Vice Pres. Comm. Commercio Internazionale Parlamento Europeo, Fabrizio Sala, Sottosegretario all’EXPO 2015 e all’internazionalizzazione delle imprese.

I temi riguarderanno l’innovazione italiana verso Expo 2015, le normative, l’evoluzione del mercato, la tutela dei consumatori, la qualità e certificazione delle imprese anche artigianali del settore e i prodotti Made in Italy o comunque validati per la loro sicurezza alimentare.
sicurezzafruttaSempre il 15 ottobre sono previsti diversi laboratori tra cui uno sull’estrazione di dna umano e vegetale realizzato dal Parco tecnologico Padano in collaborazione con Cesviplab; il laboratorio Casari per un giorno organizzato da Confagricoltura di Milano, Lodi e Brianza; un laboratorio intitolato “Alla scoperta delle filiere alimentari e dei prodotti di qualità” organizzato dall’ordine dei tecnologi alimentari della Regione Lombardia e della Liguria e un interessante laboratorio “dentro il seme” realizzato dalla Confederazione Italiana Agricoltori.

Il 16 ottobre dalle 11 alle 13 nella Sala Sala Facchinetti dell’Umanitaria di Milano, Barbara Reverberi, Segretario Arga Lombardia e Liguria, modera il convegno DALLE PRODUZIONI ALIMENTARI ALL’ORGANISMO IN SALUTE, ATTRAVERSO LA SOSTENIBILITÀ. INCONTRO CON I RICERCATORI DI UNIMI, a cura dell’Università degli Studi di Milano – DeFENS Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente, DIVET Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica, VESPA Dipartimento di Scienze veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare.

L’incontro ha la finalità di mettere a confronto le diverse competenze dei ricercatori coinvolti nellostudio della filiera che va dalla produzione alimentare all’organismo in salute, partendo dal concetto didiete sostenibili. Quindi proposte nutrizionalmente adeguate, che contribuiscano alla salute e albenessere delle generazioni presenti e future ed che abbiano un basso impatto sull’ambiente, sianorispettose della biodiversità e degli ecosistemi, e accessibili, culturalmente accettabili ed economicamente convenienti.

premiogiornalisticoagrofarmaContemporaneamente nella Sala Biblioteca Bauer si svolgerà la tavla rotonda dedicata al Premio giornalistico scientifico “Alimentiamo il nostro futuro, nutriamo il mondo. Verso Expo 2015” è un’iniziativa promossa da Agrofarma – Associazione nazionale imprese agrofarmaci che fa parte di Federchimica – realizzata con il patrocinio di Expo 2015 e dell’UNAMSI – Unione Nazionale Medico Scientifica d’Informazione – e che vede come garante scientifico la Fondazione Veronesi. Fabio Benati, Presidente di Arga Lombardia e Liguria, giornalista Professionista Caposervizio all’Agenzia di Stampa della Giunta Regionale della Lombardia, porterà il suo saluto e al termine seguirà la cerimonia di premiazione dei tre giornalisti proclamati vincitori.

food-safetyNon è un caso che questo Salone si svolga in Italia, visto che a Parma ha sede l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) che è un’agenzia europea specializzata indipendente, finanziata dal bilancio dell’Unione Europea. La strategia comunitaria in materia di sicurezza alimentare riguarda gli alimenti, ma anche la salute e il benessere degli animali e i problemi fitosanitari; garantisce la tracciabilità degli alimenti dal produttore al consumatore anche quando vengono attraversati i confini interni dell’Unione Europea, in modo che il commercio non sia ostacolato e che vi sia una grande scelta e varietà nell’alimentazione; ed applica norme molto severe sia agli alimenti prodotti all’interno dell’Unione Europea che a quelli importati.

“Il Salone”, spiega Andrea Mascaretti, vero e proprio ideatore, mente e anima dell’iniziativa,”nasce per offrire a ricercatori e scienziati, insegnanti, rappresentanti delle istituzioni e operatori del settore agroalimentare un’opportunità di confronto sui temi del food safety e del food security, della ricerca e innovazione della filiera agroalimentare e delle biotecnologie, della salvaguardia e sostenibilità ambientale. Offre spazi per analizzare le normative internazionali,  dibattere sulla tutela del Made in Italy di qualità, condividere i risultati dei migliori progetti di cooperazione sulla sicurezza alimentare, realizzati non solo a livello italiano ma anche europeo ed internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.