Cascine Aperte a Milano e Monza, verso Expo 2015

Una domenica da dedicare alla riscoperta della vita in cascina, rivisitata per proiettarsi verso l’appuntamento con l’esposizione universale del 2015 a Milano. L’appuntamento con Cascine Aperte consente di conoscere le cascine di Milano e Monza, apprezzarne la bellezza, ammirare il paesaggio che contribuiscono a salvaguardare, gustarne i prodotti realizzati con l’amore di chi vive con i ritmi della terra. 

In programma visite guidate, giochi, laboratori, merende, incontri e biciclettate. Leggi qui il programma e le aperture.

Sono più di 20 le cascine pronte a far scoprire ai cittadini che già oggi a Milano temi come alimentazione, intercultura, agricolutura urbana e coesione territoriale siano realtà a tutti gli effetti e non solo idee in vista di Expo 2015. In alcune cascine inoltre, grazie alla collaborazione con il Forum della città mondo, saranno presenti associazioni rappresentanti le comunità straniere a Milano che proporranno giochi, degustazioni e attività tipiche delle varie aree geografiche.

Cascine Aperte è un evento promosso dal Comune di Milano nell’ambito degli EXPO Days. Realizzato dall’Associazione Cascine Milano e dal Distretto Agricolo Milanese.

UN PATRIMONIO RURALE E CULTURALE – A Milano ci sono più di cinquanta cascine di proprietà comunale molte delle quali abbandonate o sotto utilizzate. Disposte a raggiera all’interno dei confini del comune, rappresentano esempi di architettura agricola lombarda di grande valore storico, culturale e ambientale. Negli anni, alcune di queste cascine sono state inglobate nel tessuto urbano dallo sviluppo della città, altre si trovano invece ancora in aree agricole o all’interno di parchi; alcune sono tuttora parzialmente utilizzate per l’attività agricola, altre sono parzialmente abitate ma hanno perso la dimensione agricola, altre ancora sono abbandonate e in rovina. Questo stato di abbandono progressivo, fuori da un disegno urbanistico chiaro e definito, ha favorito la perdita di un patrimonio architettonico di grande valore.

CASCINE IN NETWORK PER EXPO –  Cascine Expo 2015 si pone come dispositivo per la promozione e la razionalizzazione di energie e pratiche attive nel territorio. Le cascine sono in quest’ottica gli epicentri di reti più ampie esterne ed interne alla città. Funzionano come terminali dell’agricoltura dell’area intorno a Milano connettendo la città al territorio e fanno parte del più vasto sistema delle reti sociali pubbliche e private che agiscono nella città. Costituiscono l’interfaccia tra queste reti e i cittadini: ospitando spazi di commercio sostenibile, luoghi di ristoro e di formazione sul tema dell’agricoltura, dell’alimentazione e dell’ambiente e spazi e servizi dedicati a chi ha bisogno di una residenza temporanea per ragioni di lavoro, di studio, di momentanea fragilità economica e sociale o perché è di passaggio a Milano.

L’obiettivo di Cascine Expo 2015 è quello di promuovere nelle cascine urbane di proprietà comunale, opportunatamente recuperate e riqualificate dove è necessario, la messa a punto di un sistema di luoghi dedicati all’agricoltura, all’alimentazione, all’abitare e alla cura del territorio. Le cascine di Milano e i terreni di loro pertinenza tornano ad ospitare pratiche legate alla produzione e alla trasformazione di prodotti agricoli. Diventano luoghi in cui vengono promosse e sperimentate pratiche per un’agricoltura sostenibile e un’alimentazione di qualità. Alcuni terreni vengono dati in gestione ad associazioni di cittadini per la realizzazione di “orti urbani”.

Parte degli spazi vengono utilizzati per la didattica in collegamento con le scuole. Le cascine milanesi promuovono l’agricoltura a “km 0” e diventano i “terminal” dell’economia  rurale dell’area milanese. Ospitano spazi destinati al commercio dei prodotti agricoli della cascina stessa e di una rete di cascine ad essa gemellate del territorio intorno a Milano. I produttori gestiscono direttamente il mercato e forniscono al consumatore qualità e prezzi competitivi oltre che conoscenza e promozione del territorio.

Le cascine sono la sede di una serie di professioni e competenze che promuovono e salvaguardano il paesaggio ed il territorio, attraverso la cura dell’assetto idrogeologico, la manutenzione dei manufatti, l’attenzione alle colture ed alle culture agricole. Attraverso l’attività dell’imprenditore agricolo e delle altre professionalità, il territorio circostante diviene più fruibile e viene costantemente rivitalizzato e riqualificato.

Alcune cascine sono abitate dalle famiglie degli agricoltori che ne coltivano i terreni di pertinenza, altre sono la sede di diversi modelli di residenza sociale temporanea, rivolti a singole persone e famiglie che hanno bisogno temporaneamente di un alloggio a costi contenuti. Altre ancora accolgono, in bed&breakfast e foresterie, ospiti di passaggio a Milano. Ogni cascina diventa nodo di una rete ampia e diffusa capace di favorire processi relazionali stabili, significativi e di territorio. Funzionali ad una diffusione del tema Expo in fase di attuazione, rimangono patrimonio stabile per la città e per tutti i suoi cittadini: aprendo al dialogo ed alla partecipazione, promuovendo cultura, abitando lo spazio. Approfondimenti e studi specifici su questo tema sono contenuti nel volume “Le cascine di Milano verso e oltre Expo 2015” scaricabile in .pdf

Per informazioni:
Marta Campostano
Comitato Cascine Milano 2015
info@cascinemilano2015.org
Tel 370 3037875

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.