Sanremo, Istituto Regionale Floricoltura apre al pubblico il 23 marzo per ammirare fiori e risultati progetti ricerca

Viburno

 

L’Istituto Regionale per la Floricoltura di Sanremo apre le porte ai visitatori il 22 e 23 marzo per presentare i risultati del progetto Innorna finanziato dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali e condotto in collaborazione con la struttura del Cra (Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in agricoltura) – Fso (Unità di Ricerca per la Floricoltura e le Specie Ornamentali) e la cooperativa Tre Ponti di Sanremo.

Venerdi 22 marzo, presso la sede di Via Carducci, 12,  la giornata è dedicata alle aziende del comparto e ai tecnici del settore, a cui verranno presentati i risultati ottenuti per lo sviluppo di nuovi prodotti e nuove tecnologie.

Elleboro

 

Su input della cooperativa agricola Tre Ponti, proponente del progetto che il ministero ha finanziato, l’Irf (Istituto Regionale per la Floricoltura) ed il Cra-Fso hanno condotto attività volte a selezionare e moltiplicare linee di viburno ed eucalitpo di particolare pregio la cui diffusione e valorizzazione tende a vivificare il comparto florovivaistico ” fronde e foglie da recidere” per il quale la Liguria ha il primato a livello nazionale (circa 420 milioni in numeri pezzi/anno).

Di particolare interesse è stato anche il lavoro volto alla selezione di varietà di elleboro adatte al clima mediterraneo ed alla messa a punto delle tecniche di propagazione, coltivazione e valorizzazione del prodotto finito.

Eucalipto

Ranuncoli, Papaveri, Rose, Ginestre, Mimose, Piante Grasse e in generale le fronde verdi rappresentano le produzione di punta della società Tre Ponti e del territorio del ponente Ligure.

Tutte le produzioni sono contraddistinte a monte: da una importante selezione di produttori, per l’eticità, il rispetto dell’ambiente e la passione della tradizione che si trasmette da padre in figlio e a valle: dall’altissima qualità del prodotto finale della filiera produttiva.

Sabato 23 l’Istituto Regionale aprirà le proprie strutture a tutto il pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.